Alert Inps per il reddito e assegno "cancellato" a chi rifiuta un lavoro

Alert Inps per il reddito e assegno cancellato a chi rifiuta un lavoro
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
12 Gennaio Gen 2019 12 gennaio 2019

Continuano ad emergere nuovi dettagli sulla bozza del testo sul reddito di cittadinanza che di fatto la prossima settimana arriverà in Consiglio dei Ministri

Continuano ad emergere nuovi dettagli sulla bozza del testo che di fatto la prossima settimana arriverà in Consiglio dei Ministri. Di fatto viene introdotto un nuovo paletto che può innescare la sospensione dell'erogazione del sussidio: dopo un anno se il beneficiario del reddito rifiuta un’offerta "congrua di lavoro perderà il diritto. È quanto prevede la bozza del decreto in cui si spiega che decade dal reddito di cittadinanza chi rifiuta un’offerta di lavoro congrua, dopo averne già rifiutate due, ovvero, indipendentemente, dal numero di offerte precedentemente ricevute, rifiuta una offerta congrua dopo il dodicesimo mese di fruizione del beneficio".

L'Inps poi avrà un ruolo determinante anche per individuare la plataea a cui è destinato il reddito: "L’Inps è autorizzato ad inviare comunicazioni informative mirate sul reddito di cittadinanza ai nuclei familiari che a seguito dell’attestazione dell’Isee presentino valori dell’indicatore o di sue componenti compatibili", si legge sempre nella bozza. Infine saranno previsti anche sconti sui mezzi pubblici, sull'istruzione e sulla tutela della salute.

Tags

Commenti

Commenta anche tu