Baglioni divide anche la tv: Ricci pro Magalli contro

Baglioni divide anche la tv: Ricci pro Magalli contro
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
12 Gennaio Gen 2019 5 giorni fa

Adesso siamo arrivati alle tifoserie. Chi sta con Baglioni e chi sta con Salvini. L'Italia è fatta così, ci si divide su tutto, anche sul diritto di un cantante (tra l'altro sempre considerato di destra) di esprimere le proprie opinioni sulla questione dei migranti. In un clima infuocato come quello creato da questa maggioranza che soffia sul fuoco del populismo, un'opinione diventa un delitto. Baglioni, ricordiamo, a nostra semplice domanda, aveva risposto durante la conferenza stampa per presentare il prossimo Sanremo che sia l'attuale sia i precedenti governi «hanno creato una situazione disastrosa» e che «nel nostro paese si è creato un clima d'odio». Dunque, dopo gli insulti social, la presa di distanza rispetto al cantante del direttore di Raiuno Teresa De Santis e le dichiarazioni in sua difesa del primo giorno, ieri in tanti altri si sono schierati. Ecco i pro Baglioni: prima di tutto Fiorella Mannoia che twitta: «Ma che cosa avrebbe detto di così terribile? Mi sembra una considerazione di buon senso». Poi Renzi che invita Salvini «a darsi una calmata» e il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. E pure Antonio Ricci, storicamente allergico a Baglioni: «Mi dispiace dargli ragione, per una volta in vita sua non si può che condividere. Ma essendo lui democristiano (...) se l'è presa con questo governo e con i precedenti per avere 850 paia di scarpe e un piede solo».

Contro Baglioni: Adriano Aragozzini, patron del Festival negli anni 90, secondo cui un direttore artistico non si può «permettere di fare dichiarazioni. Fossi stato il suo manager gli avrei consigliato di evitare di sfruttare i riflettori del Festival, per dire la sua su un tema che divide l'Italia». E poi Peppino Di Capri, che pure potrebbe avere un premio alla carriera a Sanremo e Giancarlo Magalli che critica Baglioni per la sede in cui ha fatto le dichiarazioni.

Intanto, prosegue il vero lavoro per la kermesse canora: come conduttrici del Dopo Festival (in onda a notte fonda) accanto a Rocco Papaleo sono state scelte l'attrice Anna Foglietta e la conduttrice Melissa Greta Marchetto.

Commenti

Commenta anche tu