Il Milan nelle mani del nuovo Kakà: Paquetà titolare contro la Samp

Il Milan nelle mani del nuovo Kakà: Paquetà titolare contro la Samp
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
12 Gennaio Gen 2019 12 gennaio 2019

"Paquetà? Abbiamo fatto un grandissimo acquisto". Così il tecnico rossonero Rino Gattuso sul brasiliano ex Flamengo che, negli ottavi di finale di Coppa Italia contro la Sampdoria in programma oggi alle 18, dovrebbe giocare dall'inizio

Sta per scoccare l'ora di Paquetà. Il giovane trequartista del Milan è candidato a una maglia da titolare nell'undici che questa sera alle 18, allo stadio Luigi Ferraris di Genova, affronterà la Sampdoria negli ottavi di finale di Coppa Italia. Ai microfoni di Milan Tv, il tecnico rossonero Rino Gattuso ha speso parole dolci per l'ex giocatore del Flamengo. "È un giocatore sveglio con caratteristiche ben precise. Sembra un giocatore europeo e non brasiliano. Fa le giocate da brasiliano ma sa tenere bene il campo, abbinando qualità a forza fisica. Recepisce subito, ha la calamita e il cervello gli funziona bene anche a livello tattico: questo è qualcosa di importante".

Queste le doti intraviste da Ringhio nel classe 1997, sbarcato a Milanello da pochi giorni ma già pronto a illuminare il fin qui poco brioso gioco rossonero. Nel 4-3-3 che proverà a sbarrare la strada alla Sampdoria fresca dell'acquisto di Manolo Gabbiadini, il brasiliano dovrebbe sistemarsi sul centro-sinistra del centrocampo con il turco Calhanoglu spostato nel tridente offensivo. Nessun dubbio su chi affiancherà il brasiliano in mediana: al centro Bakayoko, sul centro-destra Kessie. Brutte notizie in attacco. Suso non è stato convocato per il riacutizzarsi della pubalgia. Vicino a Higuain ci sarà l'altro spagnolo Castillejo.

Tra i tifosi milanisti serpeggia una certa curiosità sull'impatto di Paquetà. Il brasiliano, che in carriera ha già giocato in diverse posizioni tra il centrocampo e l'attacco, è stato pagato 35 milioni di euro più 10 di bonus. Non solo in pubblico, anche la società si aspetta molto dal ragazzo che, per ruolo e pulizia tecnica, qualcuno paragona a Kakà. Nessuno gli chiede di replicare subito le magie del suo predecessore, ma Gattuso confida nella sua spensieratezza per centrare il passaggio del turno e approcciarsi così nel migliore dei modi alla sfida di Supercoppa italiana contro la Juventus in programma il 16 gennaio.

Tags

Commenti

Commenta anche tu