Netflix, ora chi condivide la password rischia la denuncia

Netflix, ora chi condivide la password rischia la denuncia
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
12 Gennaio Gen 2019 4 giorni fa

Ora chi condivide la password di Netflix per dimmezzare la spesa dell'abbonamento mensile potrebbe essere scoperto dal nuovo programma sviluppato dalla società britannica Synamedia

Ora chi condivide la password di Netflix per dimmezzare la spesa dell'abbonamento mensile potrebbe essere scoperto dal nuovo programma sviluppato dalla società britannica Synamedia e subire una denuncia.

Si tratta di un programma, presentato durante il Consumer Electronics Show 2019 (Ces), basato sull'intelligenza artificiale, capace di individuare password condivise su servizi di streaming come Netflix e Hbo. Le varie piattaforme streaming potranno scegliere se chiedere all'utente "scroccone" di acquistare il servizio premium che prevede l'utilizzo di più dispositivi di visualizzazione oppure se chiudergli il profilo. Chi, invece, vende illegalmente la propria password a più persone potrebbe essere persino denunciato. "La condivisione casuale delle credenziali sta diventando troppo costosa da ignorare", ha detto al quotidiano britannico The Sun il manager di Synamedia, Jean Marc Racine. Secondo la società di consulenza Magid, il 25% dei giovani millennial condivide le proprie credenziali con gli amici e questo porterà, entro il 2021 a una perdita di 9,95 miliardi di dollari per Netflix e le altre piattaforme digitali.

Tags

Commenti

Commenta anche tu