Sarri sul Var: "Non mi piace, cambia l'atmosfera allo stadio"

Sarri sul Var: Non mi piace, cambia l'atmosfera allo stadio
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
12 Gennaio Gen 2019 12 gennaio 2019

Maurizio Sarri continua a schierarsi contro il VAR: "Non mi piace, l’ho sempre detto. Cambia l’atmosfera allo stadio, uno segna ma deve aspettare 30 secondi prima di esultare"

Il rapporto conflittuale tra Maurizio Sarri ed il VAR sembra perdurare. Non è una novità, il tecnico non ha mai nascosto le proprie perplessità a riguardo, e ha voluto ribadirle nuovamente nella conferenza stampa in vista del match tra Chelsea e Newcastle: "Il problema non sono gli arbitri, semplicemente è che non sono pronti per usare il Var. Da una parte è anche normale, perché è la prima volta che la si usa in Inghilterra e quindi c’è bisogno di tempo".

Sarri: no Var e no...Russia

Uno dei difetti principali è quello di segmentare eccessivamente il gioco, ma anche la bellezza dell'esultanza viene penalizzata: "Sono sempre stato contro il Var. Questa è la mia opionione da sempre. Rischiamo di cambiare l’atmosfera allo stadio. Uno segna ma deve aspettare oltre 30 secondi prima di esultare. Questo è negativo per l’atmosfera e i tifosi allo stadio. In Italia è stata introdotta da tre anni, io la conosco da tanto. Semplicemente non sono favorevole". Infine il nativo di Napoli ha svelato un retroscena riguardo i Mondiali di Russia: "Non posso dare un’opinione perché non ho guardato neppure una gara della competizione. Non c’era nulla da imparare da quelle partite. Non mi piace vedere le gare delle Nazionali. La mia posizione, in realtà, è comune, ma non tutti lo ammettono".

Commenti

Commenta anche tu