Giampiero Galeazzi si confessa: "Mara Venier mi ha cambiato la vita"

Giampiero Galeazzi si confessa: Mara Venier mi ha cambiato la vita
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
13 Gennaio Gen 2019 3 giorni fa

Il giornalista si racconta dopo l'ospitata a Domenica In che ha fatto preoccupare per le sue condizioni di salute

"Un errore presentarmi a Domenica In sulla sedia a rotelle. Sui social mi hanno già fatto il funerale ma io sono ancora vivo, eh". Giampiero Galeazzi si confessa così in un'intervista a Fuorigioco, l'inserto settimanale della Gazzetta dello Sport, in cui si racconta a tutto tondo.
A partire dai problemi di salute: "Ho sbagliato a presentarmi da Mara Venier in quel modo. La verità è che sono reduce da un’operazione al ginocchio sinistro, mi muovo con le stampelle. Lo studio era pieno di cavi e, per non rischiare, un assistente ha pensato bene di mettermi su una carrozzina".

Il telecronista, quindi, smentisce categoricamente di avere il morbo di Parkinson, ma confessa di avere problemi di diabete: "La salute va su e giù, come sulle montagne russe. Ho sbalzi di pressione, gonfiore alle gambe. Quando mi emoziono, mi tremano le mani, ma non sono messo così male. A 72 anni ho anche perso un po' di chili".

Dunque, Galeazzi parla del rapporto professionale e umano con Mara Venier, che - parole sue - gli ha cambiato la vita: "Eravamo a cena in un locale di New York con Arbore durante i Mondiali del '94 quando mi chiese di partecipare a Domenica In. Mia moglie e i miei figli mi chiesero se ero diventato matto. Il direttore Marino Bartoletti mi ha bombardato, voleva togliermi 90°Minuto. Ma io avevo il sostegno del direttore di Rai1 Brando Giordani. Anche Mara si mise di traverso: non toccatemi Bisteccone, eh".

Commenti

Commenta anche tu