Capello al vetriolo: "Lo Scudetto del 2006? Comico assegnarlo all'Inter"

Capello al vetriolo: Lo Scudetto del 2006? Comico assegnarlo all'Inter
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
14 Gennaio Gen 2019 7 giorni fa

L'ex allenatore di Roma e Milan, Capello, ha commentato l'iniziativa della Juventus di fare ricorso contro l'assegnazione dello Scudetto 2006 all'Inter: "I bianconeri fanno bene a fare ricorso, l'Inter arrivò terza quella stagione"

Fabio Capello è stato uno degli allenatori più vincenti in Italia e in Europa. L'ex tecnico di Milan, Real Madrid, Roma e Juventus ha vinto tutto in carriera anche se due Scudetti sono stati revocati quando allenava il club bianconero, nel biennio 2004-2006. Per le vicende di Calciopoli, infatti, il titolo del 2004-2005 venne revocato e non più assegnato, mentre quello del 2005-2006 fu assegnato d'ufficio all'Inter. Il club bianconero e quello nerazzurro sono ancora in combutta nonostante siano passati quasi 13 anni e proprio recentemente la Juventus ha deciso di fare ancora ricorso contro quel tanto conteso Tricolore.

Capello era l'allenatore di quella Juventus e ai microfoni d Radio Anch'Io Lo Sport ha riservato una bordata all'Inter: "Ha fatto bene la Juventus a fare ricorso. Credo che sia stata una cosa comica l'assegnazione di quello Scuddetto dopo essere arrivata terza in classifica. Guido Rossi decise frettolosamente, perché all'Italia serviva una squadra che doveva disputare la Champions. Una cosa ingiusta e non rispettosa dei tempi e delle regole. La giustizia sportiva non poté indagare correttamente". L'ex tecnico friulano ha poi parlato di un tema delicato, il razzismo nel calcio: "Siamo l'unico posto in cui gli ultras comandano. Si dà importanza a queste persone. Io accetto quando fuori casa si salutano i tifosi che ti hanno seguito, nella vittoria e nella sconfitta, ma non devono essere così importanti come loro si ritengono".

Tags

Commenti

Commenta anche tu