Cobra reale morde padrone mentre lo nutre, la corsa in ospedale

Cobra reale morde padrone mentre lo nutre, la corsa in ospedale
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
14 Gennaio Gen 2019 8 giorni fa

L’uomo stava porgendo un topo al rettile come pasto quando, forse, qualcosa ha spaventato l’animale: colpito fortunatamente di striscio, il 50enne si salva, ma si trova tuttora ricoverato in ospedale

Brutto incidente per un 50enne di Livorno, morso lo scorso venerdì da uno dei suoi serpenti, un velenosissimo esemplare di cobra reale indiano, mentre si apprestava a nutrirlo.

Un’operazione di routine per l’uomo, esperto erpetologo, che ha aperto la teca per porgere un topo al rettile come pasto. Qualcosa deve aver, tuttavia, spaventato l’animale, che è scattato verso la mano del padrone mordendolo ed iniettando il suo temibile veleno. Un veleno in grado di uccidere anche un elefante con le dosi inoculate in un unico morso. Fortuna ha voluto che il dente del cobra non affondasse completamente ma colpisse solo di striscio. Ciò nonostante, l’arto ha iniziato a gonfiarsi in breve tempo, cosa che ha richiesto una corsa al pronto soccorso dell’ospedale di Cisanello (Pisa).

Il 50enne, perfettamente a conoscenza dell’elevato rischio che stava correndo, è stato immediatamente preso in cura dai medici dell’ospedale, che hanno anche richiesto il raro antidoto per il veleno del rettile. Temendo una reazione allergica, tuttavia, l’erpetologo ha scelto di non farselo inoculare. Si trova tuttora ricoverato a Cisanello in discrete condizioni di salute, anche se viene costantemente monitorato per il timore di complicazioni.

Studioso ed appassionato di rettili, il livornese ha circa una decina di serpenti, tutti regolarmente denunciati e serbati all’interno di teche chiuse con lucchetto. Vista la tipologia dell’incidente, l’ospedale ha comunque inoltrato una richiesta di verifica al nucleo dei carabinieri Cites.

Non si tratterebbe della prima esperienza di questo tipo vissuta dal 50enne. In un’altra occasione fu morso da uno dei suoi serpenti, non un cobra come in quest’ultimo caso, ma un serpente a sonagli.

Tags

Commenti

Commenta anche tu