Milano, donna cinese scompare nel nulla forse uccisa

Milano, donna cinese scompare nel nulla forse uccisa
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
14 Gennaio Gen 2019 8 giorni fa

Si sta seguendo l'ipotesi di omicidio dopo che sono state trovate tracce di sangue all'interno dell'abitazione della donna cinese di 40 anni scomparsa a Milano in via Paolo Sarpi il 19 marzo

Una donna cinese di 40 anni è sparita nel nulla a Milano da mesi e ora sono state ritrovate tracce di sangue all'interno del suo appartamento, sparito anche il fidanzato tornato in Cina

Un violento litigio avrebbe messo in allerta la sua famiglia, Zhao Huipeng sarebbe scomparsa dopo aver discusso con il suo fidanzato. Una volta ascoltato dagli inquirenti sono state molte le incongruenze; il fidanzato di Zhao ( ragazza di 40 anni) avrebbe riferito che la discussione sarebbe avvenuta il 14 marzo e da allora non l'avrebbe più cercata, fatto molto strano. Zhao ha inviato un ultimo messaggio alla sorella proprio nel giorno della sua sparizione:"Penso di essere incinta. Ora il mio ragazzo si arrabbierà".

La famiglia in Cina sostiene che la ragazza non avrebbe mai tagliato i ponti in maniera così netta, qualcosa deve essere avvenuta e ora anche gli investigatori iniziano a pensare che sia stata uccisa. Infatti, all'interno del suo appartamento sono sparite tutte le sue cose e sono state ritrovate tracce di sangue che erano sfuggite ad una prima analisi della scientifica. La famiglia di Zhao, tramite l'avvocato Mauro Straini riferisce il Milano Today, sta chiedendo alle autorità italiane di vagliare qualsiasi ipotesi l'importante è che le stesse non dimentichino la storia della sua figlia e che questa indagine non finisca irrisolta.

Tags

Commenti

Commenta anche tu