Torino, strangola il figlio e chiama i carabinieri: "Venite a prendermi"

Torino, strangola il figlio e chiama i carabinieri: Venite a prendermi
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
14 Gennaio Gen 2019 14 gennaio 2019

Flavio Forla ha ucciso il figlio adottivo soffocandolo con un cavo del computer. Il figlio, Giacomo, di 36 anni, soffriva di depressione

Tragedia familiare in provincia di Torino, a Sant'Antonino di Susa. Un dentista di 70 anni, Flavio Forla, dopo un acceso litigio con il figlio di 36 anni, ha preso un cavo del computer e l'ha strangolato fino a ucciderlo. Il figlio, Giacomo, adottato dal dentista, aveva da molti anni gravi problemi di depressione.

L'uomo, professionista ormai in pensione, ha poi preso il telefonato, ha composto il numero 112, e ha contattato i carabinieri per autodenunciarsi. La telefonata è stata breve ma chiarissima, il dentista ha soltanto detto "venite a prendermi" per poi attaccare. Dopo la telefonato, Forla ha atteso nella propria abitazione l'arrivo dei militari dell'Arma.

Giunti sul luogo dell'assassinio, nella casa di Forla in via Superga 5, gli agenti non hanno fatto altro che fermare l'uomo e arrestarlo per omicidio. Il tragico episodio è avvenuto nel pomeriggio, poco prima delle 17, probabilmente alle 16:30 stando alle prime indicazioni fornite dall'assassino ai militari. Ora bisognerà capire il motivo che ha portato l'uomo all'assassinio del figlio.

Tags

Commenti

Commenta anche tu