Napoli, auto trasformata in distributore abusivo di gasolio

Napoli, auto trasformata in distributore abusivo di gasolio
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
17 Gennaio Gen 2019 17 gennaio 2019

La scoperta della Guardia di Finanza a Torre Annunziata nel Napoletano. Due denunce, sotto i sigilli mille litri di carburante che sarebbe stato venduto senza accise

Mille litri di gasolio in auto. I finanzieri hanno intercettato e sequestrato un piccolo “distributore” (abusivo) a domicilio. In due sono stati denunciati a Torre Annunziata, in provincia di Napoli.

L’operazione porta la firma dei militari del nucleo mobile della compagnia di Torre Annunziata della Guardia di Finanza. A tradire l’inconsueta attività abusiva è stata la stessa autovettura su cui era stato caricato un bombolone pieno di carburante che sarebbe stato venduto “a nero”, senza regolare le accise previste per legge.

La macchina, infatti, nonostante a bordo ci fosse solo chi la guidava, arrancava come fosse caricata oltre i suoi stessi limiti. Un fatto, questo, che ha messo sul chi vive i finanzieri che hanno voluto vederci chiaro. Così i militari hanno mostrato la paletta dell’alt all’automobilista che ha subito fermato la sua caracollante corsa. Così i militari hanno potuto scoprire che quell’autovettura era stata trasformata in un piccolo distributore mobile di gasolio. Nello spazio posteriore, tra le due file di sedili, era stata ricavata una cisterna di metallo, capace di contenere ben mille litri di gasolio.

Al momento dell’alt, il “serbatoio” era pieno fino all’orlo di carburante che, come poi hanno scoperto i finanzieri, era completamente sprovvisto di ogni tipo di documentazione. Ma non è tutto: in quell’auto c’era tutto il kit utile, secondo gli investigatori, a trasformare la cisterna in un vero e proprio distributore a domicilio di gasolio. Scoperto, inoltre, un dispositivo capace di “conteggiare” i litri erogati.

Tutto è stato sottoposto a sequestro. I sigilli sono stati apposti all’auto, alla cisterna e all’attrezzatura mentre due persone sono state denunciate a piede libero.

Tags

Commenti

Commenta anche tu