Sanremo 2019, ecco tutti i compensi: quanto incassano Baglioni, Bisio e Raffaele

Sanremo 2019, ecco tutti i compensi: quanto incassano Baglioni, Bisio e Raffaele
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
17 Gennaio Gen 2019 17 gennaio 2019

Il Festival di Sanremo 2019 si avvicina. I pre-contratti di Claudio Bisio e Virginia Raffaele. Per Claudio Baglioni pronti 700mila euro

Il Festival di Sanremo 2019 si avvicina e, puntuali, tornano anche le polemiche. Non solo quelle sui migranti, che hanno già infiammato la vigilia della kermesse musicale più famosa d'Italia. Ma anche per i compensi che incasseranno i vari Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio.

Per ora si tratta di voci di corridoio. Ma trattandosi di soldi della tv pubblica è ovvio che si parlerà molto. Secondo quanto scrive il Corriere, sia Bisio che la Raffaele avrebbero già firmato un pre-contratto per solcare il palco dell'Ariston. Di quanto si sussurra nei corridoi Rai? Per lui sarebbero pronti 450mila euro e per lei 350mila.

Diverso il discorso per il già criticato Claudio Baglioni. Il direttore artistico l'anno scorso incassò circa 600mila euro e per quest'anno in un primo momento si era parlato della possibilità di rivedere il contratto al rialzo per via del successo conseguito l'anno scorso. Si era parlato di 700mila euro, ma poi dal Festival hanno fatto sapere che il compenso sarà uguale a quello dell'anno scorso, quindi 585mila euro.

Certo: c'è da considerare che il Festival 2019, se si confermasse seguito come quello del 2018, porterà un buon incasso in pubblicità. Organizzare il Festival dovrebbe costare alla Rai qualcosa come 17 milioni di euro (12 per la produzione artistica e 5 da dare al Comune per tutto il resto). Gli incassi (vendita biglietti e pubblicità) invece si aggirerebbero già ora intorno ai 26 milioni di euro, quindi con un saldo decisamente positivo.

C'è però chi fa notare che per la Raffaele e per Bisio, se le cifre fossero confermate, sarebbero pronti contratti più ricchi di quelli di Michelle Hunziker (400mila euro) e di Favino (300mila) per l'edizione scorsa. A quanto pare c'è chi nella maggioranza gialloverde di governo vorrebbe rivedere al ribasso le cifre. Il motivo? Evitare le polemiche. Secondo il Corriere, a Viale Mazzini si vorrebbe arrivare a 250mila euro per Bisio e 150mila euro per la Raffaele. Risparmiando dunque rispetto all'edizione di Sanremo 2018.

Tags

Commenti

Commenta anche tu