Virus intestinale? Ecco gli alimenti da portare a tavola

Virus intestinale? Ecco gli alimenti da portare a tavola
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
17 Gennaio Gen 2019 17 gennaio 2019

Il virus intestinale ci mette k.o. provocando disidratazione, nausea e inappetenza. Ecco gli alimenti che consentono di reidratarci e apportare vitamine e sali minerali al nostro organismo convalescente

Se il virus intestinale ti ha messo k. o con vomito e dissenteria è fondamentale idratare l’organismo.

L’organismo ha bisogno di alimenti astringenti e tanta acqua per contrastare tutti i sintomi fastidiosi. Quando si ha il virus intestinale è inevitabile essere accompagnati da una nausea costante e dall’ inappetenza. È importante quindi fare attenzione a non eccedere con zuccheri semplici, fritture, alimenti crudi e contenenti grassi saturi. Occorre anche prestare molta attenzione alla cottura degli alimenti.

Ecco i 10 utili alimenti da portare a tavola che ci permettono di contrastare la sintomatologia del virus intestinale:

1) Riso: apporta vitamina B ed è un vero toccasana per contrastare le scariche di diarrea. È perfetto per eliminare le tossine, alleviando gli spasmi intestinali e riducendo l’infiammazione;

2) Yogurt: un vero toccasana per riequilibrare la flora batterica intestinale. Tuttavia, per ottimizzare i benefici, è bene sceglierlo naturale e ricco di fermenti vivi ed attivi;

3) Banane: consentono di reintegrare i sali minerali espulsi a causa dell’eccessiva defecazione. Assorbono naturalmente parte dei liquidi in eccesso presenti nell’intestino, agevolano il transito intestinale;

4) Aglio: considerato da millenni un farmaco naturale dalle proprietà quasi antibiotiche. Favorisce l'espulsione dei virus, dei batteri e dei parassiti intestinali. Contrasta efficacemente i disturbi dell’apparato intestinale;

5) Limone: un antibatterico naturale dalle innumerevoli proprietà curative e astringenti. Può essere consumato a spicchi, sotto forma di bevanda o diluito in acqua per lenire la diarrea e l’infiammazione intestinale;

6) Carote: ricche di vitamine e soprattutto di pectina. Essa è importante per il buon funzionamento dell'intestino. Possono essere consumate crude e cotte, ma anche spremute;

7) Cereali: ricchi di fibre. Soprattutto avena e orzo contribuiscono a ripristinare il funzionamento ottimale dell’intestino. Essi, infatti, assorbono i liquidi in eccesso, alleviando eventuali tensioni muscolari e dolori addominali;

8) Tisane ed infusi: hanno effetto rilassante sull’organismo e sulla muscolatura intestinale. Da preferire quelle a base di malva, camomilla, melissa e tiglio;

9) Mele: considerate frutti facilmente digeribili e ricchi di fibre solubili. Assunte quotidianamente, sia crude che cotte, aiutano a regolare l’attività intestinale;

10) Zuppe di cereali: assunte tiepide rilassano la muscolatura intestinale. Fonte di sali minerali e vitamine per l’organismo. Reintegrano i liquidi.

Tags

Commenti

Commenta anche tu