Rimuovono il "cippo", sassi contro i vigili del fuoco

Rimuovono il cippo, sassi contro i vigili del fuoco
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
18 Gennaio Gen 2019 18 gennaio 2019

Danneggiato uno dei mezzi dei pompieri impegnati a liberare un'area da una catasta di legno per il falò, finiscono nei guai quattro minorenni a Napoli

Sassi contro i vigili del fuoco che rimuovono i falò di Sant’Antonio, denunciati quattro minorenni a Napoli. La “bravata” rischia di costar caro a quattro ragazzini tra i 14 e i 17 anni. Sono, infatti, stati ritenuti responsabili di aver aggredito i pompieri impegnati a rimettere in sicurezza un’area abbandonata nella zona di Vico Cimmini all’angolo San Giuseppe dei Nudi, su cui erano state posizionate della cataste di legna, i cosiddetti “cippi”, per la celebrazione dei tradizionali fuochi accesi in onore a Sant’Antonio Abate.

I fatti sono accaduti nella tarda mattinata del 17 gennaio quando sul posto sono arrivati gli agenti del commissariato Dante che hanno raggiunto i vigili del fuoco, impegnati appunto nella rimozione del “cippo” in un’area abbandonata. Durante queste operazioni, però, un gruppo di ragazzini ha iniziato a lanciare sassi contro i pompieri finendo per danneggiare uno dei mezzi di servizio, un furgoncino Fiat Doblò.

I ragazzini sono stati bloccati dai poliziotti e denunciati in stato di libertà. Rispondono delle accuse di danneggiamento aggravato, interruzione di pubblico servizio, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Tags

Commenti

Commenta anche tu