Salvini ai sindaci: "Dovrebbe essere normale pensare ai propri cittadini"

Salvini ai sindaci: Dovrebbe essere normale pensare ai propri cittadini
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
21 Gennaio Gen 2019 21 gennaio 2019

Matteo Salvini attacca di nuovo i sindaci:"Se se lo ricordassero ogni tanto... Prima di pensare a chi viene dall'altra parte del mondo, penso ai miei cittadini. Dovrebbe essere la normalità, no?"

"Se se lo ricordassero ogni tanto... Prima di pensare a chi viene dall'altra parte del mondo, penso ai miei cittadini. Dovrebbe essere la normalità, no?". Così il ministro dell'Interno, commenta, su Twitter, un articolo del ilGiornale.it intitolato "Salvini zittisce i sindaci pro migranti 'Sono gli italiani che vi pagano lo stipendio'".

Ieri, infatti, Matteo Salvini ha risposto a quei sindaci buonisti, come Leoluca Orlando a Luigi De Magistris, che criticavano per l'ennesima volta la linea dura decisa dal Viminale per fermare gli sbarchi."Dovrebbero occuparsi del lavoro e del benessere dei loro cittadini, visto che sono gli italiani a pagare loro lo stipendio. Sbaglio?", ha detto il ministro dell'Interno riferendosi alle polemiche nate dopo il naufragio di 117 immigrati clandestini al largo della Libia. E, poi, sempre su Twitter aveva aggiunto: "Io non sono stato, non sono e non sarò mai complice dei trafficanti di esseri umani, che con i loro guadagni investono in armi e droga, e delle Ong che non rispettano regole e ordini".

Tags

Commenti

Commenta anche tu