Sanremo 2019, la trans Nobile: "Vado anche io, con me anche concorrenti"

Sanremo 2019, la trans Nobile: Vado anche io, con me anche concorrenti
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
2 Febbraio Feb 2019 02 febbraio 2019

Le rivelazione di Alessia Nobile, trans e escort, sul festival di Sanremo: "Voglio fare 10mila euro"

"Anch’io sono in gara, ma con un altro microfono. Quello di carne. Voglio fare almeno 10mila euro in una settimana. Ci riuscirò. Ho già l’agenda piena dopo il successo dell’anno scorso". A parlare ai microfoni de La Zanzara è Alessia Nobile, trans e escort barese che già altre volte ha fatto parlare di sé. Secondo quanto raccontato dalla Nobile, anno scorso durante il Festival sarebbe andata a Sanremo per incontrare diversi clienti e l'intenzione stavolta è quella di "spennare tutti": "Il mio prodotto - dice - è molto richiesto, quelli dell’anno scorso mi hanno già contattato".

Quali sarebbero i suoi clienti? "L’anno scorso sono venuti con me anche dei concorrenti, quelli che hanno duettato - assicura - Ho il coupon sconto per quelli che lavorano al Festival. Così possono pagare il 20% in meno". I prezzi variano dai 100 euro per un "rapporto base" fino ai 700 euro per una notte intera. "Nessuno è mai rimasto deluso", assicura Nobile. L'obiettivo è quello di incassare "10mila euro". "Porterò tre pacchi di preservativi - spiega - ogni pacco ne contiene 144 e li vorrei usare tutti”.

Quando i conduttori de La Zanzara le chiedono se è cattolica, lei risponde che va "anche a messa". Strano? "È una cosa normale, normalissima - spiega - Fare la prostituta è la condizione è obbligata dalla società. Se non danno lavoro alle trans, o muori di fame o fai questo. Ho provato a fare altre cose, ho mandato tanti curricula in giro. Ovviamente sono stata rimbalzata. Per fare la barista, la commessa, l’assistente sociale visto che ho la laurea in scienze sociali".

Commenti

Commenta anche tu