Il Fatto ci ricasca: dopo Bossi, vignetta choc su Giuliano Ferrara

Il Fatto ci ricasca: dopo Bossi, vignetta choc su Giuliano Ferrara
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
20 Febbraio Feb 2019 26 giorni fa

Dopo la vignetta choc su Umberto Bossi che prova a sfuggire alla morte dopo il malore accusato nella sua casa di Gemonio, il Fatto Quotidiano ci è ricascato: questa volta, vittima della "satira" del giornale di Travaglio è Giuliano Ferrara

Ancora una volta, è una vignetta del Fatto Quotidiano a scatenare le polemiche della rete e non solo. Nell'edizione di oggi del giornale diretto da Marco Travaglio, è comparso un disegno a firma di Beppe Mora con protagonista Giuliano Ferrara. L'ex direttore de Il Foglio viene rappresentato con il viso coperto da bende e sangue. Nella didascalia si legge: "Un gruppo di nigeriani massacrano Ferrara. Purtroppo, non Giuliano". Tolto l'errore sintattico, a colpire di più è l'inesistente effetto comico della vignetta, che si riferisce a quanto successo per le vie di Ferrara la notte tra lunedì e martedì: quando quattro agenti hanno provato a placare la furia di 40 nigeriani, che hanno messo a ferro e fuoco la città dopo la (falsa) notizia dell'omicidio di un loro connazionale.

La vignetta non poteva passare inosservata. E infatti, poche ore dopo la sua pubblicazione l'attuale direttore del Foglio, Claudio Cerasa, l'ha ripresa su Twitter commentando: "Tratto da una storia vera: una vignetta pubblicata oggi dal Fatto Quotidiano". Immediata la risposta di un collega di Mora, il romano Marco "Makkox" D'Ambrosio: "Non da' retta, è tutta salute giulia'", a cui un follower di Cerasa ha risposto in modo più crudo: "Ammazza che colleghi demmerda che tieni, Marco". Un altro utente, invece, ha commentato con una domanda retorica: "Che cosa si aspetta di diverso da un giornale manganellatore e olioricinista?"

Ancora più diretto Luciano Capone: "Oggi sul Fatto quotidiano è stata pubblicata questa vignetta. Fa abbastanza schifo. Non perché sia violenta, non perché non faccia ridere, non perché non sia scritta in italiano ("un gruppo massacrano"), ma perché non ha alcun cazzo di senso. Se "purtroppo" i nigeriani non hanno "massacrato" Giuliano Ferrara, per quale diavolo di motivo Giuliano Ferrara è sanguinante e incerottato? Perché?", si è chiesto su Facebook il giornalista del Foglio. Forse sarebbe stato il caso di riflettere sull'opportunità di pubblicare la vignetta. In passato, Travaglio ne aveva censurata una dell'amico Vauro che aveva come unica colpa quella di sfottere Toninelli. In quel caso, citando l'indimenticabile Rutelli-Sordi di Corrado Guzzanti, il direttore si era ricordato degli amici...

Tags

Commenti

Commenta anche tu