L’agopuntura può servire ad alleviare i disturbi della menopausa

L’agopuntura può servire ad alleviare i disturbi della menopausa
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
20 Febbraio Feb 2019 20 febbraio 2019

Benefici già dopo sole cinque settimane. Può essere usata al posto degli ormoni

L’agopuntura riuscirebbe a contrastare i sintomi della menopausa e potrebbe essere usata al posto degli ormoni. In sole cinque settimane i risultati sarebbero anche ben visibili. Diminuzione anche notevole delle vampate di calore, della sudorazione diurna e notturna, nonché miglioramento dei disturbi del sonno e di quelli fisici in generale sarebbero solo alcuni dei benefici che porterebbe. Sono infatti questi i disturbi più comuni che si trovano ad affrontare le donne che entrano in menopausa. A dirlo è uno studio condotto da Kamma Sundgaard Lund dell’Università di Copenaghen, pubblicato sulla rivista BMJ OPEN.

I ricercatori hanno preso in esame 70 donne, le hanno poi divise in due gruppi separati. Il primo gruppo è stato sottoposto per cinque settimane a sedute settimanali di agopuntura, eseguita da professionisti con minimo 14 anni di esperienza. Alle donne è stato richiesto di annotare i sintomi fin dalla prima seduta di agopuntura per tutto il periodo. Una volta terminato il ciclo avevano il compito di continuare a riportare periodicamente i sintomi fino alla 21esima settimana dal termine del trattamento.

Ottimo il risultato ottenuto per l’80% delle donne esaminate. I maggiori disturbi provocati dalla menopausa erano stati notevolmente ridotti, quali sudorazione, disturbi del sonno, vampate e anche i problemi relativi a epidermide e cuoio capelluto. Gli studiosi hanno così spiegato i dati “Crediamo che l’intervento con agopuntura sia più rilevante per donne che fanno esperienza di sintomi della menopausa da moderati a gravi. L’agopuntura è una opzione realistica contro i sintomi della menopausa per donne che non possono o non desiderano assumere la terapia ormonale sostitutiva”.

Tags

Commenti

Commenta anche tu