Ora l'Inps finisce nelle mani di chi ha tagliato le pensioni: accordo per Tridico

Ora l'Inps finisce nelle mani di chi ha tagliato le pensioni: accordo per Tridico
Inside Over
20 Febbraio Feb 2019 20 febbraio 2019

Sarebbe chiuso l'accordo tra M5s e Lega per la nomina di Tridico alla presidenza dell'istituto: ecco chi è il tecnico grillino

Accordo chiuso tra Lega e Movimento Cinque Stelle per il dopo-Boeri. All'Inps, secondo quanto riferiscono fonti della Lega all'Agi, dovrebbe arrivare Pasquale Tridico. Superata dunque l'ipotesi Nori che era circolata nelle scorse settimane. Domani in Consiglio dei MInistri dovrebbe arrivare la nomina che andrà dunque ad archiviare l'era Boeri. In questo momento i rapporti tra l'istituto di previdenza sociale e il governo sono tesi.

Boeri ha più volte criticato le scelte dell'esecutivo mettendo nel mirino soprattutto Quota 100 e il reddito di cittadinanza. Tridico di fatto è un uomo vicinissimo ai Cinque Stelle ed era già stato in lizza per la poltrona del ministero del Welfare. Adesso una nuova occasione per lui. Docente di Politica economica all'Università di Roma Tre, nato il 21 settembre del 1975 a Scala Coeli, in Calabria, è il super consulente di Luigi Di Maio sul reddito di cittadinanza. Proprio l'erogazione del reddito minimo passa dai binari dell'Inps e dunque alla guida dell'istituto arriva un tecnico che di fatto ha aiutato Di Maio a pianificare il piano di assegni a cascata per i disoccupati. Ma c'è un altro aspetto che va considerato: Tridico è tra gli esperti che hanno lavorato al taglio (doloroso) delle pensioni d'oro. Proprio Tridico ha partecipato ad un tavolo di lavoro che ha preparato il dossier da trasformare in articoli di legge per le sforbiciate sugli assegni. Tridico avrebbe incontrato anche l'attuale presidente dell'Inps per definire meglio la strategia sui tagli. Insomma all'Inps arriverà un presidente che ha già pensato e messo sul campo un piano di tagli sugli assegni. Una sponda in più per i 5 Stelle che amano mettere le mani nelle tasche dei pensionati. Tridico però non sarà solo: con lui lavorerà un Cda. In una prima fase Tridico sarà commissario per la transizione dalla gestione Boeri. Il suo vice, come riporta l'Adnkronos, potrebbe essere Francesco Verbaro. Poi i due assumeranno la carica di presidente e di vice-presidente.

Tags

Commenti

Commenta anche tu