Sanatorie sulle moschee abusive La Regione ora accusa il sindaco

Inside Over
21 Febbraio Feb 2019 21 febbraio 2019

Chieste sanzioni per via Cavalcanti: «C'è omissione di intervento»

Palazzo Marino inadempiente. Con l'assessore all'Urbanistica Pietro Foroni, la Regione mette in mora il Comune di Milano, denunciando l'inerzia sui centri islamici abusivi. Non si ferma, dunque, il braccio di ferro fra i principali palazzi delle istituzioni milanesi e - dopo i dissidi su Area B e sulla tariffazione dei mezzi pubblici - la guerra ora coinvolge anche il tema dei luoghi di culto del capoluogo. E ieri si è aperto anche il fronte dei cimiteri, con Sala che ha annunciato l'intenzione di non tenere troppo in considerazione il «no» ai cimiteri per soli islamici approvato martedì in Regione.

Sulle moschee, a dire il vero, la contrapposizione era già partita da tempo: il sindaco infatti vuol dare il via libera ai centri islamici (il sindaco lo ha ribadito anche pochi giorni fa) e la Regione al contrario vuole fermarli.

Commenti

Commenta anche tu