Badante cingalese maltratta anziano invalido: arrestato

Badante cingalese maltratta anziano invalido: arrestato
Inside Over
22 Febbraio Feb 2019 22 febbraio 2019

Nel Bresciano, un cingalese già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti ai danni di un anziano invalido al 100%. L’uomo, ubriaco, ha aggredito il suo assistito colpendo con pugni, arrivando persino a lanciargli contro alcuni oggetti di plastica

Un immigrato cingalese di 47 anni è stato arrestato lo scorso lunedì dai carabinieri della Stazione di Cazzago San Martino, piccolo centro abitato in provincia di Brescia, per maltrattamenti ai danni di un 77enne, invalido al 100%, a cui faceva da badante.

Lo straniero, noto alle forze dell’ordine a causa di alcuni precedenti per rapina, maltrattamenti e violenza in famiglia, si occupava dell'anziano da una sola settimana ma, in questo breve arco di tempo, aveva già mostrato il suo lato peggiore e poco professionale. L’extracomunitario, infatti, più volte si era presentato sul luogo di lavoro ubriaco ed incapace di ottemperare a quanto richiestogli.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, nella giornata di lunedì lo straniero ha sfogato la sua follia contro l’anziano, approfittando dell’assenza dei familiari.

Il 47enne, sotto l’effetto dell’alcol, si è scagliato con violenza contro l'assistito perchè, a suo dire, era stanco e nervoso per non aver dormito l'intera notte, in quanto impegnato più volte a pulire lo stesso ed aiutarlo nei propri bisogni fisiologici. Il badante, inoltre, avrebbe dichiarato di essere particolarmente nervoso perchè avrebbe preteso più giorni liberi nonostante ne avesse già fruito.

E così, il cingalese rimasto solo in casa si è introdotto nella camera dell’anziano e lo avrebbe aggredito colpendolo più volte al viso con pugni: in preda alla rabbia, avrebbe tirato contro l’invalido anche alcuni oggetti in plastica, utilizzati per la raccolta delle urine. Il tutto, forse, per una sorta di assurda punizione e, al contempo, tenerlo tranquillo.

Una volta rientrati in casa, i familiari hanno trovato il badante ubriaco nella sua camera ed il loro congiunto col viso tumefatto e sanguinante. La vittima, con enorme difficoltà, ha fatto capire di essere stato picchiato.

A quel punto, il figlio dell'anziano ha provato ad allontanare il cingalese senza riuscirci e così, ha richiesto l’intervento dei carabinieri. Lo straniero, completamente fuori di sé, si è anche scagliato contro i militari intervenuti sul posto, cominciando a colpirli con calci e pugni. Nel corso della colluttazione, l’immigrato è riuscito a strappare i pantaloni ad uno dei militari.

Una volta bloccatolo, i carabinieri hanno trovato varie bottiglie di whisky vuote nascoste in diversi cassetti. L'uomo e' stato arrestato per lesioni e resistenza a Pubblico ufficiale.

Dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza della caserma, l'uomo è stato processato presso il tribunale di Brescia con rito direttissimo. Riconosciuto colpevole, al cingalese è stato vietato il ritorno e la dimora nel Comune di Cazzago San Martino.

Tags

Commenti

Commenta anche tu