Roma, studentessa universitaria lucana si dà fuoco al Policlinico Umberto I

Roma, studentessa universitaria lucana si dà fuoco al Policlinico Umberto I
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
22 Febbraio Feb 2019 26 giorni fa

L’episodio nello spogliatoio del reparto di Ematologia. Indagano i carabinieri

È originaria di Melfi, un Comune in provincia di Potenza, una studentessa universitaria di 22 anni, che ieri si è data fuoco all'interno di uno spogliatoio delle donne nella sede distaccata del Policlinico Umberto I di Roma, che ospita il reparto di ematologia. La giovane che studia medicina a Roma è ricoverata in gravi condizioni all'ospedale Sant'Eugenio, ma non sarebbe in pericolo di vita. Ha ustioni sul cinquanta per cento del corpo. Si è prima cosparsa di benzina e poi si è data fuoco. A salvarla sicuramente i soccorsi intervenuti immediatamente quando è scattato l'allarme antincendio nella struttura sanitaria. Non sono ancora chiari i motivi che hanno spinto la ragazza a compiere l'insano gesto. Sembra, però, che la 22enne già in passato abbia compiuto gesti di autolesionismo. Sul caso indagano i carabinieri di piazza Bologna e della compagnia Parioli. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la giovane donna si è prima recata in un distributore di carburante dove si è cosparsa di benzina. A cercare di bloccarla il benzinaio, ma la donna è riuscita a fuggire. L'uomo ha allertato la polizia, ma la donna aveva già fatto perdere le sue tracce per darsi fuoco in ospedale poco dopo.

Tags

Commenti

Commenta anche tu