Regionali Sardegna, Desogus: "Di Maio non ci ha messo la faccia"

Regionali Sardegna, Desogus: Di Maio non ci ha messo la faccia
Inside Over
25 Febbraio Feb 2019 25 febbraio 2019

Il candidato grillino, Francesco Desogus, attacca i vertici del M5S: "Non sono una persona che vive di politica ma io ci ho messo la faccia sin dall'inizio. Di Maio ha preferito non competere con Salvini"

"Non sono una persona che vive di politica ma io ci ho messo la faccia sin dall'inizio. Di Maio ha preferito non competere con Salvini". È molto dura la critica che Francesco Desogus, candidato presidente grillino in Sardegna, rivolge al capo politico del M5S nel corso di un'intervista telefonica rilasciata all'Huffington Post.

"Ci aspettavamo qualcosa in più, mi auguravo di raggiungere il 20%", ammette Desogus che, invece, si ferma a un misero 11% e giustifica questo risultato con il solito mantra già sentito dopo ogni tonfo elettorale alle amministrative: "Le altre coalizioni - dice - avevano molte liste e candidati in ogni Comune mentre noi una sola lista. Sapevo quanto fosse difficile, ci voleva un po' di coraggio, mi sono preso sulle spalle questo onere e questo onore". Ma, poi, ecco arrivare un nuovo attacco diretto sempre nei confronti del vicepremier Luigi Di Maio, reo di non aver creduto nella vittoria: "perché - spiega - eravamo convinti di perdere sin dall'inizio, sapevamo che era una partita difficile, quindi metterci la faccia e mettersi a competere con Salvni non era utile".

E ancora: "Sarebbe sembrata una gara a due e Di Maio sarebbe andato a perdere, dopo l'Abruzzo ha capito che non poteva permetterselo e quindi ha annullato l'appuntamento in Sardegna". Desogus azzarda persino elogiare Salvini definendolo "un animale politico" che non ha lasciato solo il suo candidato, mentre lui si è sentito abbandonato, anche se non riesce a dichiararlo apertamente: "Mi sono mosso da solo, abbiamo fatto tutto da soli, io, il mio staff e i candidati. Mi sono detto: 'Se c'era qualcuno da Roma bene, altrimenti vado avanti da solo". "Con i vertici del Movimento - aggiunge - ci siamo sentiti tutti i giorni, ho cercato di avere più presenze sul territorio, noi le richieste le abbiamo fatte ma c'è stata la scelta di far venire Di Maio solo l'ultimo giorno". Il candidato grillino confida di non aver ancora ricevuto né una chiamata né un sms da Di Maio ma, poi, aggiunge: "Lo sentirò stasera, credo".

Tags

Commenti

Commenta anche tu