Capelli, i consigli per lavarli nel modo giusto

Capelli, i consigli per lavarli nel modo giusto
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
26 Febbraio Feb 2019 27 giorni fa

Come ci si lava i capelli: ecco alcuni consigli su come ricorrere a shampoo e balsamo, senza rovinare o indebolire la chioma ogni giorno

Lavarsi i capelli è un’attività che molti svolgono in modo automatico, senza pensarci troppo. Tuttavia esistono delle regole che ognuno può adattare alle proprie abitudini, per rendere la chioma morbida e al tempo stesso rispettandola.

Innanzitutto, è una leggenda metropolitana quella che indica una perfetta seboregolazione del cuoio capelluto quando non ci si lava la chioma. Inoltre l’uomo è un animale sociale e, a meno che uno non scelga di vivere in un eremo, l’igiene è una necessità non solo per se stessi, ma anche per gli altri. Questo però non significa rivolgersi alla scelta di uno shampoo che sia molto profumato o aggressivo. Meglio scegliere dei detergenti che non facciano troppa schiuma e che siano maggiormente delicati: il rischio è quello di disidratare il capello. La chioma, con questi prodotti, può essere lavata anche ogni giorno se se ne sente la necessità, soprattutto se si avverte il prurito a causa dell’accumulo di grasso cutaneo.

Perché è questo che è il sebo: grasso cutaneo che viene secreto sulla testa. Quando si accumula, diventa una sorta di calamita per polvere, sporco e smog - in particolare per coloro i quali vivono in città. Solitamente a essere più grassi sono i capelli lisci, dove il sebo si diffonde maggiormente per via della struttura pilifera, mentre i capelli ricci mostrano una tendenza alla secchezza.

L’uso del balsamo è sempre consigliato, perché permette di districare la chioma più facilmente - per chi ha i capelli lunghi, questo prodotto impedisce infatti di ottenere capelli spezzati o staccati fin dalla radice, soprattutto dopo giorni particolarmente ventosi. Il balsamo va utilizzato sulle punte, ma prima è bene asciugare i capelli con un panno per rimuovere l’umidità in eccesso. Lo stesso vale per gli oli essenziali, come quello di lino o quello di argan, che presentano anche il vantaggio di nutrire e conservare le punte.

Tags

Commenti

Commenta anche tu