Roma, Raggi: "Alberi caduti? Sono di epoca fascista"

Roma, Raggi: Alberi caduti? Sono di epoca fascista
Inside Over
26 Febbraio Feb 2019 26 febbraio 2019

Fabio Rampelli attacca Virginia Raggi: "Oggi se la prende con gli alberi di epoca fascista per i quali prevede un taglio radicale, sembra più un'epurazione ideologica che un provvedimento botanico"

"Gli alberi di Roma cadono perché spesso risalenti all'epoca del Fascismo". Ancora una volta Virginia Raggi, quando non sa come uscire dall'angolo, si appiglia velatamente alla retorica dell'antifascismo.

"Serve un piano straordinario per l’abbattimento di tutti gli alberi malati e arrivati a fine vita a Roma. Si tratta di piante per le quali non c’è alcun rimedio e per le quali non basta la manutenzione" scrive la Raggi su Facebook riferendosi alle forti raffiche di vento che si sono abbattute in questi giorni sulla Capitale hanno causato una vera e propria strage di pini che ha provocato la morte di un uomo a Guidonia e vari feriti. "Questi alberi li potremo sostituire piantandone altri, giovani e sani, al loro posto. Molti degli esemplari caduti hanno circa 90 anni: sono stati piantati durante il regime fascista ed ora sono giunti al termine della loro esistenza. Si tratta di piante per le quali non bastano le cure ordinarie", spiega il sindaco della Capitale. "I pini secolari - aggiunge - fanno parte del panorama di Roma ma così non si può andare avanti. Per fare la manutenzione dei 330mila alberi presenti a Roma servono fondi e, soprattutto, la possibilità di recuperare i ritardi dovuti ai decenni in cui troppo poco è stato fatto". Alla Raggi risponde, con una nota, il vicepresidente della Camera Fabio Rampelli (FdI): "Oggi se la prende con gli alberi di epoca fascista per i quali prevede un taglio radicale, sembra più un'epurazione ideologica che un provvedimento botanico. Inutile ricordare che importanti esperti hanno certificato che esistono metodi tali da rendere compatibile il paesaggio delle nostre città con i pini: monitoraggio arboreo, avvio del famoso bando ancora fermo per censimento, potatura e messa in sicurezza del patrimonio arboreo romano".

Tags

Commenti

Commenta anche tu