Uova: come verificare se sono fresche

Uova: come verificare se sono fresche
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
26 Febbraio Feb 2019 26 febbraio 2019

Verificare la freschezza di un uovo è facile e fondamentale per la salute, in particolare se non si legge la scadenza o se l’acquisto è dubbio

Per valutare la freschezza delle uova si possono mettere in pratica una serie di trucchi e strategie del tutto funzionali. Metodi che prendono spunto dalla tradizione casalinga e possono valutare la bontà di un uovo anche se la scadenza non è certa o leggibile. Oppure se la confezione è stata dimenticata a lungo in frigorifero o all’interno di un armadietto, ma le soluzioni per testarne la freschezza sono tante e tutte valide così da non imbattersi in problematiche e intossicazioni.

  • Acqua: il più classico dei test, un evergreen per gli amanti della cucina, è quello di immergere le uova in un contenitore di vetro profondo contenete acqua. Le uova fresche si adagiano sul fondo appoggiandosi lungo il fianco, quelle vecchie una settimana sollevano la parte posteriore inclinandosi leggermente. Anche le uova vecchie di due o tre settimane appoggiano la punta sul fondo del contenitore ma la posa risulta verticale senza inclinazione, in questo caso il prodotto è al limite della commestibilità e va cotto al massimo e consumato sodo. Le uova vecchie riemergono in superficie e vanno subito buttate perché non più fresche.
  • Test e membrana: la verifica data dall’immersione in acqua è valida e sicura, confermata proprio dalla membrana interna all’uovo che divide guscio e albume. All’interno si crea una sorta di sacca d’aria che aumenta con il passare del tempo, permettendo all’uovo di galleggiare e quindi di risultare non commestibile.
  • Consistenza: se rotto in un piatto l’uovo deve apparire sodo, in particolare il tuorlo che deve essere bombato e a cupola. Se premuto con un dito non dovrà subito rompersi ma resistere alla pressione.
  • Albume: una strategia per verificare la freschezza di un uovo è quella di montare l’albume a neve. Invecchiando il Ph dello stesso diventa più alcalino quindi si gonfia con maggiore ripidità e velocità, ma crollando in brevissimo tempo e non mantenendo la consistenza creata.
  • Odore: l’uovo e il guscio possono assorbire gli odori circostanti, perché la superficie che lo protegge è porosa e in grado di catturare tutto ciò che profuma in modo forte. La vicinanza con qualcosa che è scaduto o con un odore pessimo potrà incidere sul loro sapore, anche se la scadenza non è imminente.
  • Immobilità: agitando l’uovo si può determinare la freschezza dello stesso, se nulla si muove all’interno del guscio si può considerare del tutto sano. Al contrario eventuali rumori del tuorlo contro il guscio ne determinano l'assenza di freschezza.

Tags

Commenti

Commenta anche tu