Mandorle, ecco perché fanno bene alle arterie

Mandorle, ecco perché fanno bene alle arterie
Inside Over
27 Febbraio Feb 2019 27 febbraio 2019

Le mandorle fanno bene alla salute, in particolare alle arterie: ecco cosa dimostra un esperimento che si è svolto all'Università della Pennsylvania

Le mandorle fanno bene alla salute, in particolare quando si parla di lotta al colesterolo cattivo.

Lo ha attestato la nutrizionista Penny Kris-Etherton dell’Università della Pennsylvania, la quale ha provato su un gruppo di pazienti volontari come una manciata di questi frutti secchi possa migliorare la funzionalità del colesterolo Hdl - cioè quello chiamato «buono» - e quindi eliminare il colesterolo Ldl - che invece viene definito «cattivo».

L’esperimento è durato sei settimane: i volontari hanno seguito una dieta in cui, durante la giornata, avrebbero potuto mangiare 43 grammi di mandorle. Naturalmente, si sono sottoposti anche a esami del sangue, per verificare cosa accadesse ai livelli di colesterolo, buono e cattivo. Dopo l’analisi, i volontari sono stati invitati a mangiare anche un muffin alla banana per poi ricevere un altro prelievo e quindi un ulteriore esame del sangue.

I risultati sono stati pubblicati sul Journal of Nutrition: il colesterolo buono aumenta del 19% e la sua funzionalità sale del 6,4%, mentre nelle persone sovrappeso o obese, il colesterolo cattivo viene ridotto del 7%.

Quindi, integrare le mandorle nella propria dieta quotidiana può rivelarsi un’ancora di salvezza per le proprie arterie. Però l’ideale è consumarne meno di quelle utilizzate nell’esperimento: la quantità ottimale è infatti di 30 grammi al giorno di mandorle sgusciate, perché tra l’altro questa - e tutta la frutta secca in generale - è molto calorica. Esagerando si andrebbe incontro a problemi di altra natura. Tuttavia, di tanto in tanto, le mandorle possono essere sostituite con noci e nocciole.

Tags

Commenti

Commenta anche tu