Calderoli e il cancro: "In Aula con i drenaggi sotto la giacca"

Calderoli e il cancro: In Aula con i drenaggi sotto la giacca
Inside Over
9 Marzo Mar 2019 09 marzo 2019

Roberto Calderoli, nonostante la malattia che lo ha colpito, non ha mai voluto rinunciare alla politica: "Appena avevo un po' di energie tornavo in prima fila. Poco importa se sotto la giacca tenevo nascosti i drenaggi"

"Il caso vuole che a presiedere la seduta sia una persona che il cancro l'ha avuto e dai sei anni e mezzo lo sta combattendo". Con queste parole il vicepresidente del Senato, il leghista Roberto Calderoli, mercoledì scorso, dopo l'approvazione all'unanimità di una mozione sulle cure oncologiche, ha svelato ai colleghi d'essere malato.

"Tecnicamente dopo sei anni dal primo intervento si dovrebbe parlare di guarigione. Se non fosse che a gennaio mi hanno tolto un altro pezzetto di intestino...", spiega in un'intervista pubblicata oggi dal Corriere della Sera. Si trattava del sesto intervento dal giugno 2012 quando gli fu diagnosticato un cancro all'intestino. "Cominciai subito a pensare a come dovevo sistemare la mia vita, agli ultimi mesi da vivere", rivela oggi mentre ricorda anche il suo secondo intervento dell'agosto 2013, svolto presso l'Istituto oncologico di Padova. "In Italia, anche se non lo sappiamo, spesso siamo più avanti", dice raccontando di essersi rivolto alla clinica veneta su consiglio dell'Istituto oncologico di Parigi."Ad oggi -aggiunge - gli interventi sono stati sei, in mezzo una quantità di cicli di chemioterapia. E da quattro anni di immunoterapia: prima una volta alla settimana, ora una ogni tre. E riesco anche a farla a casa". Calderoli si reputa un uomo "fortunato" ma mette in guardia coloro che vogliono affidarsi a "terapie alternative" e consiglia di "non sottovalutare nulla, mai rinviare a domani l'esame che si può fare oggi". Il senatore, però, non ha mai voluto rinunciare alla politica:"Ho sempre cercato di non venire mai meno ai miei impegni. Appena avevo un po' di energie tornavo in prima fila. Poco importa se sotto la giacca tenevo nascosti i drenaggi", confessa.

Tags

Commenti

Commenta anche tu