Niente proroga: da lunedì a casa i bimbi non vaccinati

Niente proroga: da lunedì a casa i bimbi non vaccinati
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
9 Marzo Mar 2019 09 marzo 2019

Non ci saranno proroghe. I presidi pronti ad applicare le direttive: scuole chiuse per i bimbi senza vaccinazione

Non ci saranno proroghe sul fronte vaccini. Da domenica 10 marzo i genitori che non hanno mostrato agli istituti scolastici la certificazione sulle vaccinazioni dei figli, come previsto dalla legge Lorenzin, potrebbero dover tenere i bimbi a casa e lunedì trovarsi le porte della scuola serrate. Su questo punto era intervenuto il ministro Salvini che aveva chiesto un nuovo decreto con una lettera al ministro Grillo inviata nel corso della settimana. L'associazione nazionale dei presidi si appresta però ad applicare le direttive: "Lunedì prossimo, per chi non si presenterà a scuola con il certificato richiesto, applicheremo semplicemente la legge".

Questo significa che "negli asili, i bambini sprovvisti di certificato non potranno entrare. Nelle altre scuole, invece, in questi casi è prevista solo una sanzione pecuniaria, e gli alunni potranno entrare lo stesso", fanno sapere i dirigenti scolastici in una nota. Insomma il rischio che alcuni bimbi possano restare a casa adesso è concreto. Sul fronte della copertura le regioni più virtuose sono Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Puglia e Toscana, dove per i bambini di 24 mesi si supera il 95%. in Veneto la copertura per il morbillo va dal 93,5% al 95,5%.

Tags

Commenti

Commenta anche tu