Fiera Milano: cresce l'utile, raddoppia l'Ebitda e ritorna il dividendo

Fiera Milano: cresce l'utile, raddoppia l'Ebitda e ritorna il dividendo
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
12 Marzo Mar 2019 13 giorni fa

Approvato dal cda il bilancio consolidato 2018. L'ad Fabrizio Curci: "Soddisfatti del percorso intrapreso e annunciato a maggio con il Piano Strategico, risultati superiori alle attese"

Fiera Milano ha chiuso il 2018 in forte crescita, con un utile pari a 18,6 milioni, in crescita rispetto agli 1,7 del 2017, con una percentuale sui ricavi che è salita al 7,5%. In miglioramento anche l'Ebitda che raddoppia a 31,9 milioni; per il 2019 il gruppo ha alzato le stime sui margini, previsti fra i 36 e i 40 milioni rispetto al target fra 31 e 33 milioni indicato nel piano strategico. Il cda di Fiera Milano spa, presieduto da Lorenzo Caprio, ha approvato i conti dello scorso anno e proporrà ai soci una cedola di 0,13 euro per azione, tornando a distribuire il dividendo dopo 7 anni.

“I risultati conseguiti nel corso del 2018 sono il frutto delll’ andamento commerciale positivo e della riorganizzazione operativa posta in essere, che ha consentito di migliorare le logiche di funzionamento del Gruppo commenta l’amministratore delegato e direttore generale Fabrizio Curci -. Siamo soddisfatti del percorso intrapreso e annunciato a maggio con il Piano Strategico 2018-2022, che ha permesso di raggiungere risultati superiori alle attese, già nel primo anno, anche grazie all’impegno profuso da tutto il nostro team. Siamo soddisfatti di proporre, dopo tanti anni, la distribuzione di un dividendo e proseguiremo nell’esecuzione del Piano Strategico per continuare a creare valore per tutti i nostri stakeholder.”

I ricavi delle vendite e delle prestazioni sono pari a 247,2 milioni di euro rispetto a 256,3 milioni del 2017 ascrivibili principalmente a servizi di destination management per il Congresso EErs presenti nel 2017 e al calendario fieristico meno favorevole, che nell’esercizio precedente includeva le manifestazioni biennali direttamente organizzate Host e Tuttofood, ma parzialmente compensato dalla presenza di The Innovation Alliance, evento che ha unito per la prima volta cinque manifestazioni pluriennali in un’ottica di filiera.

L’Ebitda è pari a 31,9 milioni di euro, più che raddoppiato rispetto a 15,1 milioni nel 2017 ed in miglioramento rispetto alla previsione di 28-30 milioni, comunicata al mercato in occasione dell’approvazione dei risultati del terzo trimestre 2018. Tale crescita riflette l’effetto della buona performance del business fieristico e delle azioni di riduzione dei costi.

L’Ebit è pari a 25,1 milioni di euro in forte miglioramento rispetto a 5,4 milioni del 2017. Tale positiva variazione riflette l’andamento dell’EBITDA oltre a beneficiare di minori ammortamenti e rettifiche di valore a seguito di test di impairment. Le rettifiche di valore hanno interessato le testate editoriali “Food & Beverage” per 0,5 milioni di euro e “Technology” per 0,5 milioni di euro. Si segnala che nell’anno 2017 erano presenti rettifiche di valore su marchi pari a 2,8 milioni di euro.
Il risultato netto è pari a 18,6 milioni di euro in significativo aumento rispetto a 1,7 milioni dell’esercizio precedente.

Nell’esercizio 2018 nei quartieri fieristici fieramilano e fieramilanocity si sono tenute 51 manifestazioni e una manifestazione fuori quartiere, unitamente a 44 eventi congressuali con annessa area espositiva. I metri quadrati netti espositivi sono stati 1.505.380 rispetto a 1.517.205 del 2017, mentre il numero degli espositori è passato da 27.785 nel 2017 a 27.865 nel 2018.
All’estero si sono svolte 27 manifestazioni (30 nel 2017), per un totale di 466.795 metri quadrati netti espositivi (426.745 nel 2017) e 7.750 espositori (8.685 nel 2017).

La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2018 presenta una disponibilità di 23,7 milioni di euro, in progresso rispetto a un indebitamento di 0,8 milioni al 31 dicembre 2017 e in miglioramento rispetto alla previsione di 15-20 milioni comunicato al mercato. L’incremento è riconducibile al cash flow positivo generato dall’attività operativa.
La Capogruppo Fiera Milano Spa. ha conseguito ricavi pari a 196,4 milioni di euro (204,7 milioni di euro nel 2017) e un utile netto di 16,6 milioni di euro in miglioramento rispetto a una perdita di 0,9 milioni di euro nel 2017.

L’andamento del business atteso e le efficienze gestionali raggiunte consentono di rivedere al rialzo il target di Ebitda per il 2019 di 31-33 milioni del Piano Strategico 2018-2022, comunicato al mercato a maggio 2018, in un range di 36-40 milioni.

Tags

Commenti

Commenta anche tu