Il tribunale annulla il congresso provinciale del Pd di Napoli

Il tribunale annulla il congresso provinciale del Pd di Napoli
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
12 Marzo Mar 2019 14 giorni fa

Accolto il ricorso presentato dal dirigente dei democratici, Nicola Oddati. I giudici hanno considerato illegittime le operazioni elettorali e l'elezione, del 2017, del segretario provinciale Massimo Costa

Il congresso provinciale del Pd di Napoli del 2017 è stato “annullato”. A deciderlo è il tribunale civile, che ha accolto il ricorso presentato dal dirigente dei democratici, Nicola Oddati. I giudici hanno considerato illegittime le operazioni elettorali e l'elezione, due anni fa, del segretario provinciale Massimo Costa.

Un duro colpo all’immagine del Partito democratico campano. Oddati, tra gli allora candidati a segretario, si ritirò il giorno prima delle votazioni, non condividendo criteri e scelte elettorali del partito. Ora il tribunale gli dà ragione.

A dare la notizia della decisione dei magistrati è stato Riccardo Marone, ex sindaco di Napoli e legale che ha difeso Nicola Oddati nel suo procedimento contro le primarie del Pd a Napoli e provincia del 2017. Ora si va verso il commissariamento degli organi del Pd napoletano, in attesa di organizzare un nuovo congresso.

Ancora problemi per i dirigenti partenopei del partito di Nicola Zingaretti. Appena una settimana fa furono sospesi i responsabili delle irregolarità perpetrate nei seggi cittadini in occasione delle primarie per eleggere il segretario nazionale.

Tags

Commenti

Commenta anche tu