Napoli, rapinano l'ufficio postale e picchiano gli impiegati: in fuga banda del buco

Napoli, rapinano l'ufficio postale e picchiano gli impiegati: in fuga banda del buco
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
12 Marzo Mar 2019 13 giorni fa

Due rapinatori incappucciati e armati hanno rapinato questa mattina un ufficio postale di Napoli: i ladri sono entrati attraverso un buco situato nei bagni delle poste e hanno picchiato alcuni dipendenti per farsi consegnare i soldi

Un nuovo caso di rapina a mano armata si è verificato questa mattina presto a Napoli. A essere preso di mira questa volta è stato un ufficio postale situato a pizza Mazzini, una zona abbastanza centrale di Napoli. Qui, alle 8 di questa mattina, un gruppo di rapinatori incappucciati e armati ha fatto irruzione, aggredendo i dipendenti che si trovavano all'interno.

Quando sono entrati per compiere la rapina l'ufficio postale era già affollato di persone: i rapinatori hanno, infatti, aspettato l'orario di apertura per agire. La banda di malviventi è riuscita a introdursi abilmente all'interno delle poste entrando attraverso un buco nel bagno dell'ufficio. Una volta dentro, i ladri hanno minacciato e aggredito alcuni impiegati, arrivando a picchiarli in maniera violenta. Una dipendente, in particolare, è stata bruscamente strattonata e trascinata dai criminali, dopo che ha tentato di fuggire.

I rapinatori hanno minacciato quasi tutti i dipendenti, costringendoli a farsi consegnare i soldi, riposti nella casseforte blindata. Alla fine sono riusciti a prendere il bottino, circa 20mila euro, e si sono subito dati alla fuga, dileguandosi nuovamente all'interno del buco che passa attraverso le fogne. All'ufficio postale sono subito giunti gli uomini della Polizia di Napoli e un'ambulanza del 118. I sanitari hanno subito prestato soccorso e cure ai dipendenti che sono stati picchiati, e tre di loro sono stati trasportati all'ospedale Vecchio Pellegrini.

Tags

Commenti

Commenta anche tu