Gli Stati Uniti schierano i bombardieri strategici B-52 in Europa

Gli Stati Uniti schierano i bombardieri strategici B-52 in Europa
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
15 Marzo Mar 2019 7 giorni fa

Per il B-52 si tratta del più grande dispiegamento in Europa dai tempi di Iraqi Freedom. I bombardieri strategici effettueranno missioni di addestramento e pattugliamento

Gli Stati Uniti hanno schierato una flotta di sei bombardieri strategici B-52 Stratofortress presso la Royal Air Force Fairford, nel Regno Unito.

Per il Buff si tratta del più grande dispiegamento in Europa dai tempi di Iraqi Freedom nel 2003. I B-52 del 2nd Bomb Wing, provenienti dalla base aerea di Barksdale, Louisiana, effettueranno missioni di addestramento e pattugliamenti operativi nel teatro europeo. Fairford funge da funge da base operativa avanzata per tutte le piattaforme pesanti e strategiche dell’Air Force.

Stati Uniti, bombardiere strategico B-52 Stratofortress

La capacità nucleare dell’Air Force si basa su 46 bombardieri B-52H e venti B-2A stealth. Costruiti in ventuno esemplari (uno perso in un incidente nel 2008), il B-2A è l’unico asset a bassa osservabilità dell'Aeronautica Militare degli Stati Uniti a cui è demandata la proiezione strategica. L'Air Force manterrà il B-2 in servizio attivo fino al 2058. Il nuovo bombardiere strategico subsonico a lungo raggio, denominato B-21 Raider, entrerà in servizio soltanto nel 2025. Il B-52 non è stato pensato per penetrare le difese nemiche moderne, ma per trasportare i missili da crociera nucleari a lungo raggio e per il bombardamento in ambienti permissivi. L’intera linea supersonica Rockwell International B-1B Lancer, infine, è stata denuclearizzata.

La proiezione strategica statunitense si basa prevalentemente sui bombardieri a lungo raggio Boeing B-52, che effettuarono il loro primo volo nel 1952. Dei 744 B-52 costruiti, ne restano in servizio soltanto settantasei, aggiornati alla configurazione H. Il B-52 può trasportare 31.500 kg di carico bellico. Entro il prossimo anno, l’intera flotta Stratofortress riceverà l’aggiornamento1760 Internal Weapons Bay Upgrade o Iwbu, che prevede la riconversione del lanciatore rotativo strategico esistente in uno convenzionale, consentendo al B-52 di trasportare internamente armi intelligenti o a guida Gps.

L'upgrade aumenta la capacità, la quantità e la varietà di armi imbarcabili in configurazione clean wing. Soltanto dal gennaio del 2016, i B-52 sono in grado di trasportare munizionamento intelligente. I lanciatori, che possono essere spostati da un bombardiere ad un altro, sono in grado di lanciare otto Jdam (Joint Direct Attack Munitions) oltre a trasportare sei esternamente sotto ogni ala. Futuri aggiornamenti, previsti nel 2022, dovrebbero permettere il trasporto misto di missili aria-superficie come il Joint Air-to-Surface o Jassm, il Jassm Extended Range (Er) ed inganni radar miniaturizzati o Miniature Air Launched Decoy. L’aggiornamento IWBU, che utilizza un'interfaccia digitale e un lanciatore rotativo per aumentare il carico utile delle armi, costa complessivamente 313 milioni di dollari.

Il B-52 sarà la prima piattaforma del nuovo missile da crociera con testata nucleare

Boieng ha ricevuto un assegno da 250 milioni di dollari per costruire hardware e scrivere il codice software per testare l'integrazione del B-52 con il Long Range Stand Off o Lrso. La fase di sviluppo ingegneristico e produzione del nuovo missile è fissata al 2022. Il sistema d'arma Lrso sostituirà l'Agm-86B Air Launched Cruise Missile o Alcm. Entrato in servizio nel 1982, l'Agm-86B può essere lanciato soltanto dai B-52. Il Long Range Stand Off sarà configurato sia per il B-51 che per il B-21 Raider.

Tags

Commenti

Commenta anche tu