"La Cina è un pericolo: comunista e totalitaria"

La Cina è un pericolo: comunista e totalitaria
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
15 Marzo Mar 2019 7 giorni fa

Berlusconi avverte il governo: "Dobbiamo difendere i valori occidentali, che sono la democrazia, il libero mercato e la libertà"

"La Cina dovrebbe fare paura a tutti, è un Paese comunista e totalitario. Un regime politico ed economico, non di libero mercato, che ha un programma di egemonia su tutto il mondo. Non vedo perché non dovremmo essere preoccupati di tutto questo". Dalla Basilicata, dove è arrivato per una due giorni elettorale, Silvio Berlusconi lancia nuovamente il suo monito al governo sul memorandum per la "Via della Seta".

"Vedo nel futuro dei miei figli, dei miei nipoti e di tutti i cittadini un grave rischio, un pericolo", ha aggiunto il Cavaliere, "Dobbiamo difendere i nostri valori occidentali che sono la democrazia, il libero mercato e la libertà che è padre e madre di tutti i diritti contro una strategia di egemonia molto pericolosa. Dobbiamo difendere questi valori rispetto a un Paese comunista e totalitario che non sa cosa sono i diritti dei cittadini".

Poi è tornato a criticare il governo: "Abbiamo messo l'aeroplano Italia in mano a gente che non sa guidare l'aereo... Questo governo è un disastro, è un disastro in tutto. Spero che i lucani non restino a casa domenica, è nell'interesse dei vostri figli, svegliatevi. Non vedo come si possa avere fiducia in questi, leggo numeri sulla fiducia che mi fanno andare fuori di testa. Non posso pensare che ci sia ancora più di un italiano su due che guardi con rispetto a questo governo pensando che ci siano persone capaci. Dovremmo essere preoccupatissimi, e, invece, c'è il 50% delle persone che non è preoccupato. Italiani, svegliatevi, aprite gli occhi, guardatevi nello specchio e domandatevi: 'Sei un coglione o una persona intelligente?'. Risposta: 'Sei un coglione'".

Parlando più in particoalre della Basilicata e dell'alleanza di centrodestra, il leader di Forza Italia ha ricordato che finora la Regione "è stata malgovernata per troppo tempo". "Ora vediamo di dare una soluzione concreta ai problemi di una Regione ricca che ha praticamente tutto. Ha degli sbocchi sul mare straordinari. Ha un verde incredibile, borghi storici, santuari", ha detto, "Sono sicuro di una vittoria in Basilicata, sono stato accolto con grande affetto. Il Piemonte? L'accordo c'è già. Non vedo alcuna possibilità che i nostri alleati non rispettino un accordo che già c'è. Sono sempre stati leali".

Inevitabile anche un riferimento alla strage in Nuova Zelanda dove un uomo ha aperto il fuoco in due moschee d Christchurch: "È la follia che circola nel mondo", ha detto Berlusconi, "Abbiamo cambiato tanto, internet la fa da padrone, tutti possono dire stronzate su internet e leggere stronzate su internet, anche quelle che riguardano l'Islam. Lì ciascuno legge e scrive ciò che vuole, anche sull'Islam. Dico solo che Dio ce la mandi buona".

Commenti

Commenta anche tu