Milano, preso il fattorino che spacciava durante le consegne: è un irregolare africano

Milano, preso il fattorino che spacciava durante le consegne: è un irregolare africano
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
15 Marzo Mar 2019 10 giorni fa

Il pusher è un ragazzo di 23 anni della Guinea: è stato denunciato e dunque espulso dal Paese

Arrestato il fattorino-pusher che si aggirava per le vie di Milano in bicicletta, spacciandosi per fattorino di Glovo. Il giovane, in realtà, lavorava sì per il delivery food, ma durante le consegne era solito spacciare droga.

Insomma, un secondo stipendio irregolare per arrotondare il primo stipendio.

A metterlo in manette ci hanno pensato gli agenti di polizia del commissariato di Porta Genova, come scrive Milano Today: si tratta di un 23enne irregolare proveniente dalla Guinea.

L'africano è stato denunciato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti lo hanno fermato fuori dalla stazione di Porta Genova durante il suo orario di lavoro con Glovo e lo hanno trovato in possesso di sei dosi di cocaina e una di hashish, pronte per essere vendute.

Il ragazzo, dunque, è stato identificato, denunciato e accompagnato all'ufficio immigrazione della Questura di Milano: da qui è scattato immediato l'ordine di espulsione, che è stato eseguito mercoledì 13 marzo.

Tags

Commenti

Commenta anche tu