Napoli, tenta di rapinare e violentare connazionale: arrestato nigeriano

Napoli, tenta di rapinare e violentare connazionale: arrestato nigeriano
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
15 Marzo Mar 2019 7 giorni fa

La scorsa notte, nella zona del Vasto a Napoli un nigeriano ha tentato di rapinare e violentare una ragazza. La donna è riuscita a mettere in fuga l’aggressore, poi bloccato ed arrestato dai carabinieri

La scorsa notte un 25enne nigeriano, risultato essere senza fissa dimora, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia Stella di Napoli con le accuse di tentata violenza sessuale, tentata rapina e lesioni personali.

Lo straniero, infatti, prima ha tentato di rapinare una sua connazionale di 24 anni e, non riuscendoci, ha poi provato a stuprarla. Fortunatamente entrambi gli atti criminali sono falliti e l’immigrato, dopo una breve fuga, è stato bloccato dai militari.

Secondo quanto ricostruito dagli uomini dell’Arma, il malvivente si è avvicinato alla donna che camminava in via Firenze, strada situata nella difficile zona dell’ormai celebre Vasto, e ha minacciato la ragazza con una bottiglia di vetro rotta, intimandole di consegnargli soldi e cellulare.

La vittima, però, con grande coraggio è riuscita a respingere l’aggressore. Il delinquente, anche se colto di sorpresa dalla reazione, non si è arreso e ha trascinato la giovane in un angolo appartato dove le ha strappato i vestiti ed ha tentato di violentarla.

Nonostante la paura, la 24enne è riuscita a difendersi con tutte le sue forze, anche grazie all'aiuto di un'amica che in quei drammatici momenti era con lei. Il nigeriano, in preda alla rabbia, non riuscendo nel suo intento ha colpito la connazionale alla spalla coi cocci di vetro e, poi, si è allontanato.

Proprio in quel momento è transitata nella zona una pattuglia dei carabinieri della sezione operativa della Compagnia Stella, impegnata in un servizio di controllo del territorio.

I militari hanno visto lo straniero mentre fuggiva e, certi di un atto criminale in corso, si sono lanciati al suo inseguimento. L’africano è stato raggiunto quasi immediatamente ed ammanettato. Dopo le formalità di rito, l’aggressore è stato condotto in carcere.

La donna, invece, è stata soccorsa ed accompagnata all’ospedale Loreto Mare di Napoli per medicare le lesioni alla spalla. Dopo le necessarie cure, la giovane è stata dimessa con prognosi di 15 giorni.

Tags

Commenti

Commenta anche tu