Ecco perché la regina si firma come "Elizabeth R."

Ecco perché la regina si firma come Elizabeth R.
Inside Over
16 Marzo Mar 2019 16 marzo 2019

La regina Elisabetta si firma “Elizabeth R.” e molti si sono chiesti il significato di quella lettera che ha siglato missive, documenti e, ultimo solo in ordine di tempo, perfino un post su Instagram

La regina Elisabetta è una donna e una sovrana sempre al passo con i tempi, curiosa verso il mondo che la circonda e attenta ai dettagli, non solo quelli del protocollo di corte. Abbiamo ammirato la sua capacità di cogliere l’importanza dei nuovi mezzi di comunicazione come Instagram, ma, in realtà, questa dote parte da molto più lontano: il 13 ottobre 1940, infatti, la giovanissima Lilibet, a quei tempi una principessa quattordicenne, si rivolse, attraverso la radio e la BBC, ai bambini del Commonwealth atterriti dai bombardamenti e costretti a fuggire dalle loro case a causa delle minacce della guerra.

Il 21 aprile 1947 Elisabetta tenne il suo primo discorso da regina proprio via radio, promettendo alla nazione di dedicare ogni istante della sua vita. Nel 1976 fu la prima monarca a inviare una mail durante una visita a una base militare e dal 2009 ha anche un profilo Twitter.

Ogni anno, poi, per le Feste natalizie, parla a milioni di sudditi che la seguono e quando, nel 2018, durante la registrazione di uno di questi celebri discorsi, un imbarazzatissimo fonico chiese alla sovrana di ripetere da capo il discorso, perché in sottofondo si sentiva il cinguettio di alcuni uccelli, lei scoppiò a ridere, rivelando la parte più sbarazzina del suo carattere.

Un’indole che il mondo ha potuto ammirare di nuovo quando Elisabetta ha deciso di scrivere il suo primo post su Instagram, a 92 anni, ottenendo più di 1,7 milioni di visualizzazioni e una valanga di like. Un messaggio inviato sul profilo della Royal Family, dopo una visita al Science Museum di Londra, in cui viene condivisa una lettera inviata dal matematico Charles Babbage al principe Alberto, marito della celebre regina Vittoria. C’è perfino un video in cui la sovrana invia il suo primo post da un Ipad.

Grazie a Instagram, però, per la prima volta gli utenti si sono accorti di una peculiarità che prima riguardava altri mezzi di comunicazione, come i documenti ufficiali, le missive e, da adesso, anche i post social. Elisabetta si è firmata apponendo una “R” subito dopo il nome. Il significato di questa lettera è molto semplice: “regina” in latino. Tutti si aspettavano di trovare la sigla HRH (Her Royal Highness, Sua Altezza reale”) o “Sua Maestà”, invece la sovrana ha rispettato un’antica tradizione che è attestata, come spiega anche il magazine Elle attraverso le parole della fondatrice del Royal Musings, Marlene Koenig, da Enrico I (in carica dal 1100 al 1135). Questo sigillo reale era già presente, naturalmente, sul documento con cui Elisabetta consentiva al nipote Henry di sposare Meghan; allora, però, la questione passò in secondo piano, oscurata dal contenuto di quello che è definito “Instrument of Consent”. Anche i consorti dei sovrani possono utilizzare la “R” nella loro firma ma, per esempio, il principe Filippo sigilla i documenti solo con il suo nome.

Tags

Commenti

Commenta anche tu