"In piazza per il clima? No, vado a scuola". Borghi twitta la risposta del figlio

In piazza per il clima? No, vado a scuola. Borghi twitta la risposta del figlio
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
16 Marzo Mar 2019 6 giorni fa

Claudio Borghi su Twitter ha raccontato la conversazione avvenuta ieri mattina con il proprio figlio: "Oggi non vai a fare la manifestazione? No grazie, vado a scuola"

Piazze piene, è vero. Ma va sottolineato che non tutti hanno deciso di aderire all'invito di Greta Thunberg: manifestare contro i cambiamenti climatici. Un assenteista, in tal senso, è stato il figlio di Claudio Borghi. Il politico leghista su Twitter ha voluto condividere uno stralcio della conversazione con il ragazzo: "Vedo mio figlio uscire con la cartella e gli faccio: 'Oggi non vai a fare la manifestazione?' Lui mi guarda da sopra gli occhiali con mezzo sorriso 'e certo... andiamo in piazza così scende la temperatura. Ma ti rendi conto? No grazie vado a scuola'. Idolo".

Le reazioni social

Sono arrivate con puntualità le reazioni da parte dei navigatori social, che per la maggior parte hanno ribadito l'importanza della manifestazione. C'è chi dice: "Be' Claudio, questa te la potevi risparmiare. Un movimento globale senza colori politici e per una causa sacrosanta. Manifestare per chiedere ai politici di fare di più (e stavolta l'Italia è tra i virtuosi) non è un obbligo ma chi decide di farlo merita rispetto e ammirazione". Il Deputato della Repubblica Italiana non ci sta e vuole allontanare ogni tipologia di perbenismo: "E sti c****? Ho riferito un episodio che mi ha colpito. Tutto qui. Il pistolotto moralista anche no". La figlia di Borghi invece non ha declinato l'invito della giovane attivista svedese: "Anche mia figlia è appena tornata senza cartella, ha manifestato e mi ha detto: 'Ehi papà, lo so benissimo che è tutta una montatura mediatica ma se i giovani dimostrano di avere a cuore l'ambiente male non fa'. Ok".

Tags

Commenti

Commenta anche tu