Lega, la mozione in Fvg: "Risarcimento se subisci danni da migrante"

Lega, la mozione in Fvg: Risarcimento se subisci danni da migrante
Inside Over
16 Marzo Mar 2019 16 marzo 2019

Soddisfazione del consigliere regionale e capogruppo della Lega in Fvg, Mauro Bordin, che ha visto approvare la sua mozione: “Gestori accoglienza devono risarcire i soggetti danneggiati dai loro ospiti”

Chi ha subìto danni da un richiedente asilo deve essere risarcito, questo stabilisce la mozione proposta dalla Lega ed approvata dal consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia.

L’idea è di Mauro Bordin, consigliere e capogruppo regionale del Carroccio, che ha deciso di prendere dei provvedimenti in seguito ai numerosi fatti di cronaca avvenuti sul suo territorio. Troppe volte i residenti sono stati vittime di reati commessi da extracomunitari, talvolta anche minori stranieri non accompagnati, e non hanno mai ottenuto dei concreti risarcimenti per i danni materiali o personali subìti.

Qualche giorno fa, dunque, la mozione proposta questo autunno dalla Lega è stata approvata. “Questo è un chiaro segnale di cambio di rotta, teso a difendere gli interessi dei cittadini che si ritrovano, loro malgrado, a pagare le conseguenze di reati commessi da altri” ha esultato Bordin, chiaramente entusiasta per il risultato, come riportato da “UdineToday”. Una “lotta” portata avanti anche per “imporre ai soggetti che ricevono contributi pubblici per gestire l'accoglienza di munirsi di adeguata polizza assicurativa per garantire un equo indennizzo in favore di operatori o di terzi che abbiano subito danni ad opera dei loro ospiti”, spiega il capogruppo leghista.“In un'ottica di tutela e di solidarietà, appare congruo prevedere che i gestori delle strutture di accoglienza, per ricevere contributi pubblici, forniscano anche un'adeguata copertura assicurativa atta a garantire il risarcimento ai soggetti danneggiati dalle condotte recate dai loro ospiti”. Un segnale forte, dunque, che certo non mancherà di far discutere.

Tags

Commenti

Commenta anche tu