Lo contestano al comizio. Ma Salvini li zittisce così: "Fumatevi meno canne..."

Lo contestano al comizio. Ma Salvini li zittisce così: Fumatevi meno canne...
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
16 Marzo Mar 2019 6 giorni fa

Il blitz di alcuni esagitati al comizio in Basilicata. Ma Salvini li prende in giro: "Non ci sono più i contestatori di una volta"

"Non ci sono più i contestatori di una volta. L'uovo sbattuto la mattina serve...". È con una battuta fulminante che Matteo Salvini zittisce i contestatori che non gli permettevano di parlare durante un comizio a Villa d'Agri a Marsicotevere, in provincia di Potenza, dove la prossima settimana si voterà per le elezioni regionali (guarda il video). "Fumatevi meno canne...".

Oggi pomeriggio, mentre si trovava in piazza a Marsicovetere per un comizio in diretta streaming, Salvini è stato disturbato da un gruppo di esagitati contestatori. Nulla che potesse preoccuparlo dal momento che il vice premier leghista è abituato ai blitz di centri sociali e antagonisti che, appena possono, cercano di togliergli la parola. Ai primi schiamazzi, li ha quindi incalzato così: "Fatevi sentire! Non ci sono più i contestatori di una volta: la mattima fatevi un uovo sbattuto... Meno canne e più uovo sbattuto!". Una battuta ad effetto che li ha subito messi a tacere.

Al termine del comizio a Marsicotevere, Salvini ha comunque ringrazia tutti i presenti. Compresi gli antagonisti che hanno alzato alcuni striscioni di protesta. "Aprire i porti", si leggeva su uno degli striscioni. Come ha riportato l'agenzia AdnKronos, il leader del Carroccio li ha, ironicamente, invitati a farsi una foto insieme. "A destra - ha detto - perché è lì che nascono le cose interessanti".

Commenti

Commenta anche tu