Ora La Juve si meriti l'urna fortunata

Ora La Juve si meriti l'urna fortunata
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
16 Marzo Mar 2019 8 giorni fa

L'errore più grande è ridurre la pesca della Signora a una parola: fortunata. Lo è sicuramente guardando il lotto delle partecipanti rimaste e pensando al City di Guardiola e al Barcellona di Messi. Poi ci sono due partite da giocare e ci sarà da sudare. Se non ci si crede, basta fare un giro a Madrid per un sondaggio. Perché Ajax-Juventus è la sfida tra i giustizieri delle squadre madrilene. Probabile che la consultazione finisca con un testa a testa perché un tifoso colchoneros voterà per la Juve come favorita, quello merengues per l'Ajax. Entrambi vittime di due rimonte storiche. Il poker dei lancieri ha provocato un terremoto al Bernabeu, il tris di Ronaldo ha messo in dubbio un'icona come Simeone. I baby olandesi non si sono scoperti galattici in una notte, per conferme guardare l'andata contro il Real Madrid oppure consultare le statistiche con gli olandesi imbattuti nelle sette trasferte europee stagionali, comprese le qualificazioni. L'Ajax, quindi, non è solo gioco, talento e corsa, ma anche personalità. Soprattutto incarna una filosofia diametralmente opposta a quella dell'Atletico Madrid. E qui Massimiliano Allegri dovrà confermare la sua innata capacità di adattare la sua Juventus all'avversario e soprattutto regalare un'altra delle sue intuizioni geniali nel leggere le partite, nel vocabolario del pallone cercare Allegrate. E magari dopo cinque scudetti, visto che Snai ieri ha iniziato a pagare in anticipo le scommesse sul tricolore bianconero, riuscirà anche a entrare nei ricordi europei di Andrea Agnelli. «La partita che ricordo con più piacere è la semifinale della Champions '97, quando la Juventus batté 2-1 l'Ajax ad Amsterdam», ha detto il presidente bianconero qualche giorno fa. Perché quella con i lancieri è una sfida piena di storia, che la Signora non perde da 45 anni, e il vicepresidente Nedved ha anche segnato nell'Amsterdam Arena. Per Paratici sarà un antipasto di mercato visto che insegue il difensore de Ligt e agli olandesi piace Kean. È una sfida da non sottovalutare anche perché in Olanda non lasciano nulla al caso: in vista del ritorno di Madrid, la federcalcio tulipana ha rinviato la partita di campionato dell'Ajax. C'è un Paese che spinge i lancieri nella speranza di guadagnare un posto Champions in più. Si gioca tra poco meno di un mese, quindi potranno cambiare i valori in campo tra infortuni, cattiva forma o eventuali squalifiche per esultanze maleducate nel caso di Cristiano Ronaldo. A prescindere, la Signora deve meritarsi sul campo la fortuna trovata nell'urna.

Commenti

Commenta anche tu