Quell'"occhiolino" simbolo dell'estrema destra Usa

Quell'occhiolino simbolo dell'estrema destra Usa
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
17 Marzo Mar 2019 6 giorni fa

Si chiama «O-kkk», richiamando il Ku Klux Klan, il saluto suprematista fatto ieri da Brenton Tarrant, l'assaltatore delle due moschee di Christchurch, in tribunale. Si tratta di un «ok» rovesciato tipico di «Pepe the frog», il meme di un'inquietante rana verde dagli occhi sgranati in circolazione dal 2005 su forum e social statunitensi di cui si era appropriata l'Alt right statunitense. Tra i primi a usarlo, nel 2015, erano stati noti militanti dell'estrema destra come Mike Cernovich e Milo Yiannopoulos, al quale proprio ieri l'Australia ha negato il visto a causa delle frasi con cui sui social ha giustificato gli attentati neozelandesi (da lui definiti episodi inevitabili a causa di governi occidentali «che tollerano culture religiose barbariche»). Il saluto viene ormai associato ai movimenti razzisti White Power e l'organizzazione progressista Media Matters lo ha inserito tra i «simboli dell'odio».

Tags

Commenti

Commenta anche tu