Sesso e cannabis, connubio vincente per le donne

Sesso e cannabis, connubio vincente per le donne
Inside Over
18 Marzo Mar 2019 18 marzo 2019

Secondo uno studio, l’uso di cannabis migliorerebbe il sesso per le donne: ecco le ragioni di questo fenomeno, secondo alcune ricerche

La cannabis contribuirebbe a migliorare la performance sessuale, aiutando le donne a raggiungere l’orgasmo oppure a incrementarne durata e intensità.

Lo dice una ricerca recente, pubblicata sulla rivista Sexual Medicine: le donne che fumano marijuana frequentemente, indipendentemente che lo facciano prima del rapporto sessuale, hanno il doppio delle probabilità di avere orgasmi soddisfacenti. Stando alle dichiarazioni dei soggetti dello studio, chi ha utilizzato la cannabis ha parlato anche di un aumento dell’intensità dell’orgasmo, del desiderio e del piacere sessuale generale, come riporta Bustle.

Secondo la ricerca, non è dato sapere in che modo la marijuana influisca su questo cambiamento nella qualità del sesso. Probabilmente, questa sostanza può abbassare le inibizioni sessuali e aumentare la fiducia nel partner e la volontà di sperimentare. Inoltre, la cannabis amplifica la percezione dei cinque sensi.

Questa ricerca può essere però collegata ad altre pubblicate in passato sulla rivista Pharmacological Reviews. I precedenti studi hanno spiegato, ad esempio, come la marijuana interagisca con il sistema endocannabinoide del corpo. Questo sistema è costituito da recettori e neurotrasmettitori nel cervello e nel sistema nervoso centrale, che rispondono ai cannabinoidi. Ci sono inoltre ormoni e neurotrasmettitori, come dopamina e serotonina, che influenzano il funzionamento sessuale femminile: l’attivazione dei recettori di cannabinoidi ha dimostrato di accrescere proprio i livelli di dopamina. Un fatto porterebbe a un sesso più soddisfacente, ma non per tutti, perché gli effetti della marijuana non sono uguali per ogni soggetto. C’è infatti chi si sente rilassato, ma anche chi avverte ansia e paranoia.

Come fare quindi per rilassarsi, senza spiacevoli effetti collaterali probabili? Una soluzione in tal senso può essere rappresentata dal Cbd, una sostanza derivata dal cannabis, che però non contiene Thc e quindi non porta a stati di alterazione, pur rilassando.

Tags

Commenti

Commenta anche tu