Dal 2021 la pubblicità potrebbe raggiungere il cielo

Dal 2021 la pubblicità potrebbe raggiungere il cielo
Inside Over
20 Marzo Mar 2019 20 marzo 2019

Una startup russa sta progettando l'invio nello spazio di una serie di piccolissimi satelliti che formeranno le scritte pubblicitarie

Dal 2021 la pubblicità potrebbe spostarsi nello spazio. Al posto degli spot di shampi, divani e merendine che passano alla televisione, potremmo assistere a una sfilata di marchi direttamente nel cielo.

È l'idea di una startup russa, la StartRocket, che è pronta a inviare nello spazio uno sciame di piccolissimi satelliti, simili a cubetti luminosi che rifletteranno la luce del sole, formando enormi scritte pubblicitarie, che saranno visibili per tutta la notte.L'Orbital display sarà disposto a 400-500 chilometri di altezza e consentirà di far passare 3 o 4 messaggi o immagini al giorno, che potranno raggiungere 7 miliardi di persone sul Pianeta.

La sperimentazione è iniziata a maggio dello scorso anno e la startup prevede un test di lancio per gennaio del 2021. Sela prova dovesse essere positiva, si procederà alla distribuzione del format e nei cieli di tutto il mondo inizieranno a comparire le prime pubblicità. Altro che stelle e Luna: dal 2021 potremmo essere costretti a guardare la scritta Coca-Cola o Mc Donald's aleggiare sopra le nostre teste.

Tags

Commenti

Commenta anche tu