Mette un po' di Lsd nel caffè dei colleghi: "Erano troppo negativi..."

Mette un po' di Lsd nel caffè dei colleghi: Erano troppo negativi...
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
29 Marzo Mar 2019 23 giorni fa

L’episodio nella città di Arnold, nel Missouri, dove un 19enne ha drogato di nascosto i colleghi

Ha messo un po' di Lsd nel caffè dei colleghi, ovviamente di nascosto, perché secondo lui erano troppo negativi. È stata l'assurda pensata di un 19enne americano, dipendente di una società che si occupa del noleggio d'auto.

Il fatto ad Arnold, nello stato federale del Missouri, dove il giovane è stato arrestato dalle forze dell'ordine: potrebbe essere accusato di possesso della sostanza stupefacente e di aggressione di secondo grado.

L'impiegato ha motivato la cosa spiegando che secondo lui i suoi colleghi avevano troppe energie negative e dunque ha corretto caffè e acqua con la droga sintetica.

Come riportato da Il Messaggero, secondo Abc7Chicago, la polizia è stata chiamata dall'azienda quando i lavoratori hanno iniziato ad accusare gli effetti dell'Lsd: tremolio diffuso e un grande senso di stordimento.

Dunque il 19enne ha ammesso candidamente quanto fatto. Il suo obiettivo era proprio quello di tirar su il loro morale, ma ora dovrà fare i conti con la giustizia a stelle e strisce e con un (molto) probabile licenziamento.

Tags

Commenti

Commenta anche tu