Lo operano al cervello a 3mila km di distanza grazie al 5G

Lo operano al cervello a 3mila km di distanza grazie al 5G
Inside Over
1 Aprile Apr 2019 01 aprile 2019

L'incredibile intervento in Cina, dove il chirurgo ha operato al cervello il paziente a 3mila chilometri di distanza

I miracoli della scienza, della tecnologia e della medicina. In Cina un uomo è stato operato al cervello da un "robot" telecomandato da un chirurgo, grazie al 5G, a 3mila chilometri di distanza (!).

Si tratta del primo intervento chirurgico realizzato in remoto su un essere umano, grazie alla rivoluzionaria collaborazione tra Huawei, China Mobile e il General Hospital di Pechino. A dare notizia è stata proprio la Cina global television network.

Insomma, un'operazione telecomandata eseguita su un paziente affetto dal morbo di Parkinson dalle sapienti mani di Ling Zhipei, come scrive Il Tempo. Il chirurgo ha inserito un impianto di stimolazione cerebrale profonda utilizzando robot controllati su rete mobile 5G.

Il medico, peraltro, ha sottolineato come questa nuova tecnologia possa agevolare di molto i medici e i pazienti, specialmente i malati impossibilitati a spostarsi: "Possono essere operati negli ospedali locali, vicino alle loro case, senza doversi trasferire per subire l'intervento".

Tags

Commenti

Commenta anche tu