La Toscana vista e disegnata da Leonardo

La Toscana vista e disegnata da Leonardo
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
4 Aprile Apr 2019 19 giorni fa

Un sito web traccia un filo rosso sui luoghi della Toscana che Leonardo da Vinci o la sua famiglia hanno frequentato e di cui traccia è rimasta nella biografia

Un filo rosso che unisce i luoghi della Toscana che Leonardo da Vinci o la sua famiglia hanno frequentato o di cui lui per varie ragioni si è occupato. In occasione dei 500 anni della morte del genio toscano come si legge sul sito L'Arno.it è stato appena lanciato un nuovo sito internet che raccoglie 161 schede per altrettanti temi e luoghi, quasi mille immagini e ventuno diversi itinerari. Bene evidenziate sono quattro mappe, disegnate proprio da Leonardo, che con un sapiente gioco di rimandi e incroci digitali permettono di collocare circa cinquecento luoghi degni di nota, ognuno con una breve descrizione. Frutto di un lavoro approfondito di ricerca e citazione delle fonti, il sito si snoda sui territori di trentuno diversi comuni di otto province toscane, tutte a eccezione di Lucca e Massa Carrara.

Si parla della regione in cui Leonardo ha vissuto e studiato: una ricerca scientificamente accurata che si sfoglia pagina dopo pagina ma anche uno strumento a disposizione di turisti e gitanti della domenica, per fare un viaggio alla scoperta di borghi, città e campagne che del genio ancora oggi parlano. Un viaggio virtuale, con collegamenti ad altri siti esterni per ulteriori approfondimenti, ma anche un viaggio vero, con aggiornamenti in tempo reale sugli eventi sul territorio.

Nelle mappe oltre a Vinci, paese dove il genio ha avuto i natali nella casa di Anchiano, ovviamente c'è Firenze, dove il padre lavorava come notaio e Leonardo mosse i primi passi nella bottega del Verrocchio. Poi c'è l'Arno, con il suo corso tortuoso, studiato a lungo dallo scienziato per un progetto di deviazione volto ad annientare Pisa.

Tags

Commenti

Commenta anche tu