È primavera, allergie ko con i rimedi naturali

È primavera, allergie ko con i rimedi naturali
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
6 Aprile Apr 2019 15 giorni fa

Le erbe officinali possono aiutare a contrastare le allergie del periodo e aumentare le difese immunitarie

La primavera è ormai arrivata e con lei anche le tanto temute allergie del periodo. Una mano a contrastarle e ad aumentare le difese del nostro sistema immunitario ci può essere data proprio dalla natura. Sono diverse le erbe officinali che hanno proprietà antiallergiche e che riducono le infiammazioni. La guerra al polline è cominciata. Anche quest’anno chi soffre di allergia dovrà fare i conti con occhi rossi, difficoltà respiratorie e prurito a naso, bocca e occhi. Ma come detto, alcune piante acquistabili in erboristeria possono aiutarci. Come per esempio la Perilla Frutescens, pianta erbacea annuale proveniente dai paesi asiatici che, oltre a proprietà idratanti e tonificanti, è anche un ottimo antinfiammatorio. Si usa come olio, ed è ricco di Omega 3 e 6 e flavonoidi, antiossidanti che contrastano gli effetti delle allergie, e che regolano i livelli di immunoglobuline E, controllando le reazioni allergiche. Nei tipi di allergie che non richiedono l’intervento medico può considerarsi un valido aiuto nei problemi respiratori stagionali, dovuti a riniti, bronchiti e appunto allergie. L’olio di Perilla può essere assunto sottoforma di perle o capsule, sempre sotto consiglio medico.

Anche gli oli essenziali costituiscono un ottimo rimedio contro la rinite allergica, o quantomeno possono dare un certo sollievo. Conosciuta anche come raffreddore da fieno, si presenta soprattutto in primavera e va a infiammare la mucosa nasale. Ben diversa dalla rinite cronica, perenne e causata dagli acari. Il mattino è il momento peggiore della giornata, quando bruciore a occhi e gola sono particolarmente intensi, spesso accompagnati da tosse e starnuti. L’olio essenziale di lavanda, leggermente balsamico, ha un effetto calmante su mente e corpo. Si può usare diluito mettendone una goccia sui polsi, oppure in un diffusore, andando così a emanare il suo profumo nell’aria dell’ambiente dove lavoriamo o studiamo.

L’issopo si rivela molto utile per alleviare i sintomi della rinite allergica, grazie alle sue proprietà fluidificanti. Questo olio, se diluito e massaggiato sul petto, dona un effetto benefico andando a liberare le vie respiratorie. E poi camomilla ed eufrasia sono ottime per alleviare il prurito agli occhi. Possiamo acquistare in erboristeria 50 grammi di camomilla in fiori, prepare un infuso lasciandola venti minuti in acqua bollente, filtrarla e applicare l’impacco sugli occhi con l’aiuto di dischetti di cotone. È consigliabile anche l'utilizzo di un collirio a base di eufrasia. Il ribes nigrum infine ha un’azione simile a quella cortisonica, svolgendo una azione antiallergica e antinfiammatoria. Inoltre la presenza di vitamina C aiuta a migliorare il sistema immunitario. Se l’allergia risulta essere particolarmente importante, non esitiamo a consultare un medico.

Tags

Commenti

Commenta anche tu