Filmavano di nascosto gli ospiti del loro B&B

Filmavano di nascosto gli ospiti del loro B&B
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
6 Aprile Apr 2019 13 giorni fa

Una famiglia neozelandese in vacanza a Cork, in Irlanda, ha scoperto di essere filmata da telecamere nascoste nel B&B dove soggiornavano

I B&B sono tra gli alloggi turistici più apprezzati perché sono tra i più economici, se equiparati agli hotel e sono perfetti per una famiglia che voglia passare qualche giorno di relax, staccando dalla solita routine. Questa può essere tra le motivazioni che hanno spinto una famiglia neozelandese a soggiornare per tre giorni presso un B&B a Cork, in Irlanda, senza immaginare la sorpresa che avrebbero trovato successivamente.

Infatti, Nealie e Andrew Barker con i loro cinque figli hanno scoperto che il B&B nascondeva una telecamera che ha ripreso la loro quotidianità all'interno dell'alloggio. Tutto è in iniziato quando la famiglia, in vacanza in Europa, ha fatto il check-in per un soggiorno a Cork i primi giorni di marzo. Tutto è andato per il verso giusto fino al ritrovamento di una telecamera nascosta all'interno di un allarme antincendio, una posizione strategica in modo tale da riuscire a inquadrare la sala alloggi e gli spazi della cucina.

Secondo quanto riferito dal quotidiano The New Zealand Herald, la scoperta è stata fatta dopo che Andrew, consulente informatico di professione, ha individuato una "telecamera IP" collegata alla rete WIFI. Successivamente ha collegato la telecamera al suo telefono e ha visto che erano loro i soggetti inquadrati e filmati.

Secondo quanto raccontato dalla signora, appena scoperto tutto, hanno chiesto spiegazioni al proprietario del B&B e successivamente hanno trovato un'altra sistemazione. Sempre secondo il racconto di Nealie, sono riusciti a recuperare i soldi spesi e il proprietario è attualmente sotto inchiesta e il B&B è stato rimosso dall'elenco del sito Airbnb.

Bisogna precisare che in un primo momento il padrone dell'alloggio ha negato di essere a conoscenza della telecamera, salvo poi contraddirsi dicendo di aver installato le telecamere come protezione per il suo investimento. La famiglia ha anche detto che la telecamera non era menzionata nella lista degli oggetti presenti all'interno. Ovviamente la famiglia non ha arrestato la protesta e ha fatto cattiva pubblicità sui social per mettere in guardia eventuali altri utenti di Airbnb.

Un portavoce di Airbnb ha riferito al Daily Mail Australia che la compagnia si è scusata con la famiglia e ha provveduto al rimborso. "La sicurezza e la privacy della nostra comunità, sia online che offline, sono la nostra priorità. Le politiche di Airbnb vietano severamente le telecamere nascoste e prendiamo molto sul serio le segnalazioni di eventuali violazioni. Abbiamo rimosso permanentemente questo cattivo operatore dalla nostra piattaforma. La nostra gestione di questo incidente non ha soddisfatto gli elevati standard che ci eravamo prefissati, e ci siamo scusati con la famiglia e abbiamo completamente rimborsato il loro soggiorno. Finora ci sono stati oltre mezzo miliardo di arrivi di ospiti di Airbnb e gli incidenti negativi sono incredibilmente rari".

Airbnb ha, inoltre, precisato che le politiche della società in merito all'uso di telecamere sono rigide. I proprietari del B&B sono, dunque, obbligati a rivelare espressamente la presenza di telecamere installate non in aree private.

Tags

Commenti

Commenta anche tu