I fondi esteri in fila per Nexi

I fondi esteri in fila per Nexi
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
10 Aprile Apr 2019 13 giorni fa

Attesi ordini pari a 4 volte l'offerta. E l'Aim ha 116 quotate

Sofia Fraschini

Nexi, la società attiva nei servizi e nelle infrastrutture per i pagamenti, piace agli investitori esteri. La più grande Ipo del 2019, che chiuderà domani le sottoscrizioni, si prepara a fare il pieno. Secondo indiscrezioni oltre il 70% dell'offerta andrà a istituzionali d'oltreconfine, concentrati tra Usa e Regno Unito.

Un esempio di come il mercato dei capitali, dal Ftse Mib all'Aim, rappresenti spesso la migliore scelta possibile per crescere e innovare, dando uno spinta internazionale al business. Un mantra confermato anche dall'Osservatorio Aim Italia a cura di Bdo (società che ha accompagnato in Borsa il 39% delle 116 società quotate sull'Aim), Bper e Borsa Italiana, dal quale emerge che nel 2018 sono state 26 le nuove Ipo per una raccolta di 1,3 miliardi e una capitalizzazione aggregata di 1,8 miliardi. Nel complesso le società sull'Aim hanno quindi superato quota 100, con 116 Ipo complessive. A livello settoriale, la maggior parte delle Ipo hanno riguardato il settore «industrial», seguito da quello «consumer services» e «consumer goods».

Da inizio 2018 sono state tre le Ipo curate dal nuovo team di investment banking di Bper che partecipa anche al processo di quotazione a Piazza Affari di Nexi. Un debutto in Borsa, quello della società guidata da Paolo Bertoluzzo, che si prepara a incassare ordini pari a 4 volte l'offerta e ad avere, tra i principali sottoscrittori italiani, diversi fondi e assicurazioni, in testa ci sarebbero Mediolanum, Azimut, Fineco e Generali. Quanto al prezzo, la forchetta è stata ristretta ieri tra 9 e 9,5 euro; la capitalizzazione della società è dunque scesa nell'intervallo compreso tra 4,95 e 5,22 miliardi di euro. Nonostante la domanda sostenuta di titoli, Nexi non chiuderà anticipatamente il collocamento, come precedentemente ipotizzato, per assecondare le tante richieste di incontro arrivate dagli investitori istituzionali, a cui l'Ipo è riservata. Oggi il roadshow toccherà l'ultima tappa a Francoforte; il debutto in Borsa è atteso per il 16 aprile.

Commenti

Commenta anche tu